Chiude con successo l’anteprima italiana di PastaTrend

Chiude con successo l’anteprima italiana di PastaTrend

Verona – Non bastavano i piatti. Quasi mille porzioni di pasta, solo il primo giorno. I piatti di porcellana non bastavano! «Abbiamo dovuto usare quelli di plastica. Non era
elegante, ma così abbiamo potuto soddisfare visitatori ed operatori». Questo il commento di Confartigianato Alimentazione, presente con i suoi maestri di cucina alla Preview di
PastaTrend del 7-10 aprile.

L’anteprima italiana del Salone Internazionale della Pasta era inserita nel Salone Sol&Agrifood, che a sua volta si svolgeva in concomitanza col Vinitaly. Nel loro complesso, le tre
manifestazioni hanno raggiunto le 148.000 presenze, delle quali 53.000 estere da oltre 100 Paesi.

Con la sua logica di filiera e di coerenza produttiva PastaTrend Preview ha avuto un ruolo centrale durante la quattro giorni veronese. A decretarlo non solo i numeri ma anche i commenti di
espositori, operatori, e illustri ospiti. Tutti hanno apprezzato la manifestazione, sviluppatasi attraverso numerosi show cooking e valorizzata da un convegno scientifico sul valore
nutrizionale e salutare della pasta.

Il presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo, Paolo De Castro, è intervenuto direttamente nello spazio di PastaTrend Preview, ed ha espresso il suo apprezzamento
ribadendo un concetto a lui caro: «La filiera della pasta – ha evidenziato De Castro – porta con sé un valore intrinseco di tradizione e qualità che si traduce in un
successo quotidiano, amato in tutto il mondo e capace di tener testa alla crisi economica che ha toccato in questi ultimi anni inevitabilmente anche il settore agroalimentare».

PastaTrend Preview ha fatto la sua parte nel mare grande del Vinitaly. «Abbinare il vino al cibo è cosa buona e giusta, abbinarlo alla pasta è salutare – sottolinea Alfredo
Tesio, presidente del Gruppo del Gusto della Stampa Estera in Italia – La dieta mediterranea, oggi bene immateriale dell’umanità protetta dall’Unesco, ha le sue fondamenta in questo
connubio. Non è un caso la vita media più alta in Europa la trovi In Italia, e Spagna».

A sugellare quest’abbinamento perfetto, anche le parole di di un personaggio televisivo che parla a tutti gli italiani, Antonella Clerici, intervenuta all’inaugurazione di Vinitaly:
«Quando pensi alla pasta, pensi all’Italia. L’Italia è la pasta! L’abbinamento con il vino è naturale».

Chiude dunque con successo l’anteprima italiana di PastaTrend, ma l’attività continua: già si pensa alla tappa all’estero in agosto, all’International Food Expo di Hong Kong.

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento