Chi ama i dolci ha un carattere dolce

Chi ama i dolci ha un carattere dolce

Il simile ama il simile, anche tra alimentazione e psicologia. Così, chi ama i dolci preferisce cibi dal sapore dolce.

Ad arrivare a tale conclusione, una ricerca della Saint Xavier University (Chicago, USA), del Gettysburg College e della North Dakota State University, diretta dal dottor Brian Meier e
pubblicata su “Journal of Personality and Social Psychology”.

Gli scienziati hanno prima selezionato 100 volontari, studenti dei loro istituti. Poi, li hanno fatto consumare diversi cibi, valutando poi espressioni e comportamenti. Così, è
emerso come chi amava torte e pasticcini aveva un atteggiamento più amichevole e collaborativo.

Oppure, i soggetti che si auto-qualificavano come “amichevoli” consumavano più cibi dolci di quelli che sceglievano cibi salati. Ancora, uno speciale esperimento ha evidenziato come gli
amanti del dolce (nello specifico, un pezzo di cioccolato) erano più disponibili ad un lavoro non retribuito rispetto a chi puntava sul salato o chi non mangiava nulla.

Secondo gli esperti, questa ricerca s’inserisce nel filone scientifico che indaga i rapporti tra cibo ed emozioni. Ad esempio, è ormai noto come, insieme al latte, la madre trasmette al
figlio, idee, sentimenti e sensazioni. Detto questo, no alle semplificazioni: “La personalità di un individuo è però molto complessa e prima di poter realmente parlare di
legami tra preferenze alimentari e aspetti specifici della personalità è necessario che queste intuizioni vengano confermate dalla ricerca futura”.

FONTE: Sweet taste preferences and experiences predict prosocial inferences, personalities, and behaviors. Meier, Brian P.; Moeller, Sara K.; Riemer-Peltz, Miles; Robinson, Michael D.
Journal of Personality and Social Psychology, Vol 102(1), Jan 2012, 163-174. doi: 10.1037/a0025253

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento