Catania: Palazzo Minoriti, visita di una delegazione turco-irlandese

Catania: Palazzo Minoriti, visita di una delegazione turco-irlandese

Catania: La Turchia, benché non sia ancora un paese membro effettivo dell’Unione Europea, è riuscita ad esser capofila del progetto didattico “Hand in
hand” (“Mano nella mano”), finanziato dal parlamento di Bruxelles e finalizzato alla integrazione delle famiglie immigrate.

I tre partener del progetto sono: una scuola di Bolu (cittadina turca vicina ad Istambul), il primo circolo didattico “Giovanni Verga” di Scordia ed una scuola di Belfast,
capitale dell’Irlanda del Nord.

Gli aderenti all’iniziativa si incontrano periodicamente per proporre le proprie esperienze nel campo dell’integrazione degli immigrati. Al momento, l’Irlanda risulta
essere di gran lunga il paese che attua i sistemi più efficaci di convivenza.

Una delegazione dei membri del progetto “Mano nella mano” si è recata in visita istituzionale a Palazzo Minoriti dove ha incontrato il vicepresidente della Provincia,
Nello Catalano, che ha dichiarato: “Sono soddisfatto della visita che abbiamo ricevuto perchè lo scambio di esperienze del progetto finanziato dall’Unione Europea
coinvolge i ragazzi, le scuole, i dirigenti scolastici”.

La degazione in visita a Palazzo Minoriti era accompagnata da Donata Mudò che, oltre a far da traduttrice, ha spiegato al vicepresidente le finalità dei progetti europei
Grundtving, per la formazione degli adulti.

Leggi Anche
Scrivi un commento