Carpenè Malvolti: aumento dei volumi dell'11% nel 2007

Conegliano, 21 dicembre 2007 – Continua la crescita di Carpenè Malvolti Spa, infatti lo storico marchio di Prosecco DOC di Conegliano, chiude l’anno con un incremento dei volumi
2007 rispetto al 2006 pari all’11%, per un fatturato totale di 21,5 milioni di euro ed un consolidamento della presenza sui mercati di Russia e Cina.

Ed è il successo all’estero a portare in casa Carpenè un aumento così sostanziale, tanto che il 51% degli spumanti del «re del Prosecco» raggiungono i mercati
d’oltreoceano. Leader in Canada (Quebec), Giappone, Svizzera, Venezuela, Australia ed Italia nel segmento Prosecco DOC di Conegliano e Valdobbiadene, la Carpenè apre anche a nuovi
mercati con una presenza già consolidata in Russia e Cina e con il mercato di recente conquista di India e Corea del Sud.

Non è solo il mercato a premiare i vini spumanti della Carpenè Malvolti, ma con grande soddisfazione del management della storica cantina, le medaglie d’oro, d’argento e di bronzo
e i riconoscimenti ricevuti in prestigiosi concorsi internazionali, oltre 40 nel 2007, confermano l’alta qualità raggiunta dalle bollicine della Carpenè e il consenso riscosso per
il progetto «L’Arte Spumantistica» che vede ogni anno, il Collegio Enologi istituito da Etile Carpenè, impegnato nel proporre uno spumante unico ed esclusivo ottenuto con uve
da vitigni mai spumantizzati prima.
«Lo sviluppo dei volumi, che quest’anno supera i 5 milioni e mezzo – afferma Etile Carpenè, Presidente della SPA di famiglia – è stato ottenuto sia da incremento delle
vendite del Prosecco Spumante DOC sia dal successo del progetto L’Arte Spumantistica, ma soprattutto si deve all’alta qualità raggiunta dai nostri prodotti grazie al conferimento di uve
sempre migliori e all’impiego di tecnologia d’avanguardia nella produzione e al servizio alla clientela attraverso i nostri importatori – distributori. La Carpenè è stata la prima
azienda in assoluto del settore a esportare lo spumante italiano all’estero, a cominciare dagli Stati Uniti e il Canada fino ai paesi asiatici come Giappone, Cina e India, dove abbiamo aperto
un nuovo rapporto di collaborazione con la catena di alberghi Gruppo TAJ, una fra le prime catene alberghiere al mondo dove abbiamo già effettuato le prime forniture».
» Nei prossimi tre anni, il Prosecco avrà ancora buone possibilità di crescita, afferma Antonio Motteran DG di Carpenè, è un trend in crescita anche se i
prezzi della vendemmia 2007 impongono una revisione dei listini.
Sul mercato italiano – con la nuova strategia commerciale della D&C che ha saputo impostare a livello di distribuzione un programma di vendite efficace e competitivo, afferma Motteran –
abbiamo avuto ottimi riscontri non solo sul Prosecco DOC, di cui siamo leader di mercato, ma anche con i nuovi spumanti Rosè, Kerner e Promotico. In Italia inoltre avremo una maggiore
attenzione da parte dei consumatori, grazie al contributo della campagna pubblicitaria Radio a diffusione nazionale – on air dal 9 dicembre fino a tutto il periodo delle festività – da
cui ci si aspetta, sia pur in parte, una positiva influenza sui volumi di vendita».

Carpenè guarda al 2008, anno di festeggiamenti per i 140 anni di attività, con programmi altrettanto dinamici e competitivi per il proseguimento della propria leadership di
qualità sia nel settore spumantistico che in quello dei distillati, con in testa le sue grappe ed il brandy, prodotti inconfondibili per qualità e prestigio. La forza della
Carpenè Malvolti sta nell’aver saputo mantenere inalterati i valori storici della famiglia Carpenè, valori che hanno le loro radici in una tradizione culturale e una passione per
il mondo del vino che pone al centro della propria mission la qualità, l’etica e il territorio con l’obiettivo di assicurare la salvaguardia di quei valori anche per le nuove
generazioni.

Leggi Anche
Scrivi un commento