Carnevale: Non c’è tanto da scherzare sui prezzi!

Carnevale: Non c’è tanto da scherzare sui prezzi!

Roma – Carnevale sta arrivando e porta con sé scherzi e rincari. Sono infatti in rialzo alcuni dei costi da sostenere per festeggiare la tradizionale festa. Secondo l’indagine
dell’Adoc i rincari più cospicui si registrano nel settore maschere e divertimenti.

“Quest’anno, purtroppo, si può dire che a Carnevale ogni rincaro vale – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – è un peccato vedere una tipica festa italiana, ammirata in
tutto il mondo, trasformarsi in un evento speculativo, e sono soprattutto i genitori a scontare il dazio dei rincari. Difatti affittare un costume per bambini costa il 16% in più del
2009, per un adulto si spende l’8,7% in più. Più contenuti i rincari per l’acquisto, ma per un adulto si possono spendere anche oltre 600 euro per un costume elaborato. Più
economiche le maschere, quelle veneziane costano in media 40 euro ( 2,5% rispetto al 2009), quelle classiche hanno subito un rincaro lieve dello 0,7%, attestandosi sui 13 euro. Quest’anno si
corre il rischio che la maschera più gettonata sarà quella del “povero”, visti i costi e la crisi in corso”.

Per Adoc una nota positiva viene dal settore alimentare, i dolci tipici hanno subito rincari inferiori all’1%.

“Fortunatamente i rincari per frappe e castagnole sono minimi – continua Pileri – tra lo 0,7 e lo 0,8%. In rialzo, al contrario, i costi per feste e ristoranti. Passare una serata in un locale
costerà difatti il 6% in più dello scorso anno. Per andare a cena fuori, magari corredata da uno spettacolo, si spenderanno in media 29 euro a persona, il 3,5% in più
dell’anno passato.”

Leggi Anche
Scrivi un commento