Cambio d’abito per i negozi ex B’io: ora sono diventati Cuorebio

Cambio d’abito per i negozi ex B’io: ora sono diventati Cuorebio

Debutta ufficialmente al Sana di Bologna (il Salone internazionale del Naturale in programma dal 9 al 12 settembre) il nuovo marchio che contraddistingue i circa 260 negozi ex B’io: ora sono
diventati Cuorebio – i negozi del biologico. Un rinnovo di immagine che suggella il percorso intrapreso dai negozi in questi ultimi anni: un contesto dinamico che ha visto non solo ampliarsi il
numero degli aderenti al progetto B’io, ma anche rafforzarsi l’impegno comune per promuovere il biologico in Italia, valorizzare l’operato dei piccoli produttori bio, informare sulle ragioni
ambientali e di benessere per le quali scegliere il biologico. Il tutto svolto con coraggio e passione.

Sono stati proprio questi due elementi, il coraggio e la passione a contribuire in maniera decisiva all’elaborazione del marchio. Cuorebio (evoluzione di B’io) infatti è un progetto
ideato da Ecor in cui i negozianti, associati in una rete di servizi, mantengono il loro nome (accanto al brand Cuorebio), la loro identità e indipendenza, valorizzando sul territorio la
loro storia. Una storia che è fatta proprio di passione per il biologico e di coraggio nell’intraprendere un’attività commerciale e nell’insistere su un messaggio di difesa della
terra, della sua fertilità, del consumo critico, delle pratiche sostenibili, anche di fronte ad un sistema agricolo e industriale che marcia in direzione contraria.

In un momento in cui si assiste ad una forte crescita del biologico nella grande distribuzione, Cuorebio vuole emergere come luogo dove il bio non è solo una caratteristica dei prodotti,
ma lo stile che si respira all’interno del negozio, quando si fa la spesa, ma anche quando si parla con i titolari, si chiede loro un consiglio, trovando risposte ai propri dubbi. I negozi
Cuorebio nascono dalle idee e dagli ideali di persone che credono nel biologico. Ecco perché, per presentare Cuorebio, al Sana ci saranno proprio loro, le persone che hanno fatto del bio
una scelta di vita.

Alcuni sono negozianti storici, che hanno aperto il loro primo negozietto 25 anni fa, quando pochi credevano in questo settore: un esempio è Franca, del Cuorebio “Gufo Bio”, di Sarmeola
di Rubano (Padova), una lunga esperienza in campo erboristico, che oggi ha ampliato il suo negozio, coinvolgendo nell’attività tutta la famiglia. Oppure Paola, che con il suo “Il
Germoglio” a Imola è da 24 anni un riferimento per la spesa biologica in città e non solo: a lei si rivolgono anche i futuri negozianti che vogliono imparare “lo stile Cuorebio”.
Maurizio ha aperto due anni fa Naturarco ad Arco (Trento), lasciando un ben avviato supermercato convenzionale per sposare i valori del biologico. Ci sono poi le cooperative, come Coop. Rava e
Fava di Asti, che oltre a gestire i negozi, svolgono attività di informazione sul consumo critico, promozione culturale nelle scuole di ogni ordine e grado.

260 sono i Cuorebio oggi in Italia e 260 sono le storie che si potrebbero raccontare, da Trento alla Sicilia. Ne sono state scelte alcune esemplificative per offrire uno spaccato del mondo
Cuorebio. Con 4000 prodotti biologici in assortimento che escludono l’impiego di sostanze chimiche di sintesi e di Ogm, con la garanzia di un’alta qualità, l’attenzione alla produzione
locale, al commercio equo e solidale e l’impegno concreto nell’uso sostenibile delle risorse attraverso molte soluzioni ecologiche applicate all’interno dello stesso negozio (dagli eco-shopper,
agli arredamenti in legno con vernici naturali, ai detersivi e cereali venduti sfusi), Cuorebio va al cuore dei valori legati al rispetto della terra e delle persone.

Non è dunque retorica, né una favola romantica sul biologico e sulla natura. Cuorebio è una storia che parla di uomini e di donne, entusiasmo gioia, dedizione, conquista e
fatica. Come accade nella realtà.

Cuorebio sarà al Sana di Bologna – Pad. 21, stand B41-C42
Per info: www.cuorebio.it
Siamo anche su youtube

I negozi Cuorebio

Nati da un’idea di Ecor, i negozi Cuorebio sono oggi una rete di circa 260 punti vendita specializzati in prodotti biologici presenti in tutta Italia, con più di 500 addetti per un
fatturato complessivo di circa 100 milioni di euro. Cuorebio rappresenta un’evoluzione di B’io (www.cuorebio.it) ed è sinonimo di affidabilità, qualità, sicurezza,
efficienza, unite ad una autentica passione per il biologico.

Alla base di tutto il mondo Cuorebio infatti c’è un impegno comune per la salute dell’uomo e la vita della terra, che mette in relazione tra loro produttori, distributori, negozi e
consumatori. L’integrazione di tutti gli attori della filiera, la trasparenza, la qualità, l’attenzione per le pratiche di sostenibilità sociale e ambientale insieme alla
professionalità dei negozianti sono valori fondanti che rendono i negozi Cuorebio non solo spazi per fare la spesa, ma luoghi dove sperimentare e apprendere uno stile di vita.

cuorebio.it
Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento