Caffe della Versiliana, in 4 mila agli incontri

Da Al Bano Carrisi, al grande vecchio della politica italiana Giulio Andreotti, passando per l’esperto di dinamiche occidente-oriente Magdi Allam, all’avvocato dei casi “eclatanti” Carlo
Taormina, fino al Ministro Vannino Chiti.

Grandi nomi per una grande prima stagione.

11 Incontri, 17 ospiti e oltre 4 mila spettatori.

L’Assessore al Turismo e allo Spettacolo di Montecatini Terme, Alberto Lapenna: “Esperienza molto positiva da riproporre”.

I complimenti del Sindaco Ettore Severi.

4 mila spettatori, 11 “grandi” incontri per 17 “grandi” ospiti: sono questi i numeri (e le dimensioni) della prima esaltante stagione del Caffé della Versiliana a
Montecatini Terme. E’ cambiata la location tradizionale, non più i pini del Parco della Versiliana o le stanze del Chiostro di S.Agostino dove da novembre a
marzo si tengono gli incontri, ma le colonne magiche e suggestive del Caffé Gambrinus, nel cuore della città termale. Il risultato non è cambiato. L’esperimento, frutto di
una sinergia perfetta tra le amministrazioni di Montecatini Terme e Pietrasanta, e la Fondazione La Versiliana, ha funzionato, e già si sta lavorando per “confezionare” un’edizione
invernale. Magari alle Terme. Periodo designato per la ri-partenza: natale e dintorni. “E’ vero – confessa l’Assessore al Turismo e allo Spettacolo, Alberto Lapenna che ha
fortemente voluto gli Incontri al Caffé a Montecatini, e i numeri gli danno ragione – stiamo valutando insieme all’Amministrazione e alla Fondazione la possibilità di disegnare
una stagione invernale con cadenza domenicale. Le Terme sarebbero l’habitat ideale nel periodo invernale e il periodo natalizio il migliore per far decollare nuovamente gli incontri”.
Da Al Bano Carrisi che aveva aperto i giochi il 22 aprile con la presentazione, in anteprima nazionale, del suo libro “Questa è la mia vita” allo psicologo dell’amore Paolo
Crepet, dal vecchio grande della politica italiana Giulio Andreotti che non smette mai di stupire assieme allo storico Arrigo Petacco al giornalista Magdi Allam, passando dal portavoce di Forza
Italia Sandro Bondi ed Elisabetta Gardini, fino al confronto tra l’avvocato Carlo Taormina e Ilaria Cavo su Cogne e Rignano Flaminio, e poi Stefania Craxi insieme a Gaetano Quagliarello, Furio
Colombo tra partito democratico e Islam, Evelina Flachi e Graziano Salvadori, Maria Rita Parsi e Francesco Bruno su pedofili e pedofilia, e per chiudere il Ministro Vannino Chiti che da
Montecatini ha invitato destra e sinistra, maggioranza ed opposizione, a trovare un nuovo dialogo su “finanziaria e riforme”: sono stati 17 i nomi in cartellone, intervistati da Romano
Battaglia, coadiuvato in alcuni incontri da Paolo Ruffini, Fabrizio Diolaiuti ed Enrico Nistri, che si sono raccontati come raramente accade in un talk-show, usando quel modo informale
che elimina paratie e soggezioni e che avvicina l’ospite al pubblico. “La forza del Caffè – spiega Massimiliano Simoni, Presidente della Fondazione La Versiliana – sta
nella semplicità degli incontri. Parlare di argomenti importanti, complessi e delicati è una capacità che solo il Caffé della Versiliana può e sa offrire.
Ringrazio tutta l’amministrazione comunale di Montecatini per questa prima esperienza insieme. So che ne verranno altre perché le nostre due realtà hanno molto da condividere”.
300 in media gli spettatori (escluso le repliche televisive su Noi Tv e Toscana Tv che hanno ampliato il numero degli spettatori in maniera significativa e amplificato la cassa di risonanza del
salotto), un migliaio solo quelli intervenuti all’incontro di Al Bano. “Un successo – conclude l’Assessore Lapenna – che ha portato ospiti di grande qualità, incontri gustosi e
appassionanti, e una partecipazione del pubblico davvero importante. Siamo molto soddisfatti come Amministrazione di aver dato ai nostri turisti e alla cittadinanza un momento di riflessione e
di incontro di livello. Ringrazio – conclude l’assessore – il Presidente della Fondazione La Versiliana, Massimiliano Simoni, il sindaco di Montecatini, Ettore Severi, i titolari del
Caffé Gambrinus che hanno messo a disposizione lo spazio e gli sponsor”.

Complimenti, per l’ottima riuscita dell’iniziativa, arrivano dal Sindaco di Montecatini, Ettore Severi che “invita l’amministrazione a proseguire il cammino intrapreso facendo della cultura un
motivo in più per scegliere Montecatini Terme”.

GLI INCONTRI

22 aprile: “Questa è la mia vita” con Al Bano Carrisi – Conduce Romano Battaglia

10 maggio: “L’Amore Universale” con Paolo Crepet – Conduce Romano Battaglia

24 maggio: “1858”: fu legge truffa?” con Giulio Andreotti e Arrigo Petacco – Conduce Romano Battaglia

14 giugno: “Israele, il diritto di essere” con Magdi Allam – Conduce Romano Battaglia

28 giugno: “La Poesia di un Politico” con Sandro Bondi e Elisabetta Gardini – Conduce Romano Battaglia

26 luglio: “Da Cogne a Rignano: ombre, interrogativi, misteri” con Carlo Taormina e Ilaria Cavo – Conduce Romano Battaglia

2 agosto: “Craxi-Sarkozy: uomini d’Europa forti o scomodi?” con Stefania Craxi e Gaetano Quagliarello – Conduce Romano Battaglia

23 agosto: “Nuovi orizzonti a sinistra” con Furio Colombo – Conduce Romano Battaglia

6 settembre: “La Sostenibile leggerezza dell’essere” con Evelina Flachi e Graziano Salvadori – Conducono Fabrizio Diolaiuti e
Romano Battaglia

20 settembre: “Con gli occhi dei bambini” con Maria Rita Parsi e Francesco Bruno – Conducono Paolo Ruffini e Romano Battaglia

4 ottobre: “Nostalgia del domani” con Vannino Chiti – Conduce Romano Battaglia

Leggi Anche
Scrivi un commento