Bonus sicurezza: stop alle domande, esauriti i fondi stanziati per il 2009

Bonus sicurezza: stop alle domande, esauriti i fondi stanziati per il 2009

Stop alla distribuzione dei crediti di imposta a favore delle piccole e medie imprese commerciali che vendono al dettaglio e all’ingrosso e di quelle che somministrano alimenti e bevande, e hanno
sostenuto dei costi per adottare impianti di sicurezza. Sono infatti terminati i fondi stanziati allo scopo nell’anno 2009.  
A comunicarlo, come previsto dal decreto 6 febbraio 2008 del ministero dell’Economia e delle Finanze, il provvedimento firmato ieri dal direttore dell’agenzia delle Entrate. Non tutto è
perduto però.
Nello stesso documento, si precisa infatti, che le domande rimaste fuori per mancanza di risorse finanziarie avranno comunque la precedenza nell’assegnazione delle somme previste per l’anno 2010.
 
La misura agevolativa premia le Pmi che spendono in sistemi di sicurezza, come gli apparecchi di videosorveglianza, sistemi di pagamento con moneta elettronica e allarmi, che in qualche modo le
cautelano dal rischio di atti criminosi come le rapine. Dieci milioni gli euro riservati ogni anno per il 2008, 2009 e 2010. L’accesso al bonus è subordinato alla disponibilità
delle risorse e i crediti possono essere autorizzati fino all’esaurimento dei finanziamenti.   L’agenzia delle Entrate fornisce dettagli sulle istanze pervenute e su quante hanno ottenuto
l’accesso al beneficio introdotto dalla Finanziaria 2008 (articolo 1, commi da 228 a 232). Al 23 aprile sono state presentate 2.617 domande: i fondi disponibili si sono esauriti con
l’accoglimento parziale dell’istanza presentata il 2 febbraio alle ore 13, 1 minuto e 42 secondi. In definitiva, sono state accolte 4.775 domande, 3.852 delle quali relative a richieste pervenute
per l’esercizio finanziario 2008 e che, essendo state escluse per esaurimento delle risorse, avevano acquisito titolo di precedenza sui fondi del 2009.

Anna Maria Badiali

Leggi Anche
Scrivi un commento