Tasse, un rap contro l’iva sui rifiuti fa ballare l’Agenzia delle Entrate

Tasse, un rap contro l’iva sui rifiuti fa ballare l’Agenzia delle Entrate

Si è tradotta a suon di musica, con un provocatorio rap, la clamorosa azione legale del Codacons che consentirà alle famiglie italiane di recuperare l’Iva ingiustamente pagata
negli ultimi 10 anni sulla tassa per lo smaltimento dei rifiuti.

E’ infatti la provocatoria canzone “BASTA CON L’IVA SUI RIFIUTI” – cantata da Leone Di Lernia, scaricabile on line dal sito del Codacons (www.codacons.it) – uno dei  canali che sta
rompendo il muro di silenzio che finora ha protetto chi ha applicato l’insidiosa tassa.

“GRAN CORNUTI, BASTA CON L’IVA SUI RIFIUTI”, il ritornello tormentone della canzone, è dunque la colonna sonora della battaglia che mira a far rimborsare agli italiani fino a 1.000 euro
a famiglia. Per questo l’Agenzia delle Entrate sta tremando, o meglio ballando tra ostacoli e polemiche che sta sollevando di fronte al sorgere e consolidarsi  della più grande
azione collettiva mai attivata dal Codacons.

L’ingiusta, ingannevole e assolutamente illegittima tassa, applicata in maniera silente dalle istituzioni che hanno giocato sulla mancanza di trasparenza e la buona fede dei cittadini, è
dunque sarcasticamente denunciata nella canzone di Leone di Lernia, scritta  da  E. Astolfi, L. Di Lernia, R. Gallo Salsotto, A. Viale, che presto sarà anche oggetto di un
video che verrà pubblicato sul sito web di RADIO 105.

Leggi Anche
Scrivi un commento