Bologna: Nasce la “Carta d’identità” della Patfrut – Fusione tra cooperative produttrici di patate e pere di qualità

 

Bologna  – Oltre 1.100 soci, una produzione commercializzata pari a 160.000 tonnellate (64.000 di frutta, 46.000 tra patate e cipolle, 50.000 di orticole industriali)
ottenuta su una superficie di circa 4.000 ettari, 12 magazzini, una capacità frigorifera totale pari a 75.000 tonnellate, un fatturato di 80 milioni di euro: si può
sintetizzare così la “carta d’identità” della Patfrut, il nuovo soggetto dell’ortofrutta italiana sorto dalla fusione tra due importanti
realtà cooperative emiliane, quali Ferrara Frutta di Monestirolo (Fe) e “vecchia” Patfrut di Molinella (Bo), aderenti ad Apo Conerpo ed alla sua business unit
Naturitalia, ad Asso.Pa. (Associazione Produttori Patate) ed al gruppo cooperativo agro-industriale Conserve Italia.

“La nascita di Patfrut – dichiara il presidente di Apo Conerpo, Paolo Bruni – rappresenta la risposta della cooperazione al nuovo scenario ortofrutticolo,
caratterizzato da segmentazione della domanda, globalizzazione dei mercati, destagionalizzazione dei consumi ed aggregazione del sistema distributivo”.

“Con questa operazione – conclude Bruni – la nostra Organizzazione di Produttori prosegue con decisione nella strada delle fusioni tra cooperative già
intrapresa da diversi da anni per rendere sempre più competitive le proprie produzioni sui mercati mondiali”.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento