Bologna: Corso di formazione per i componenti del Consiglio provinciale degli stranieri

 

Si terrà domani pomeriggio, dalle 16 alle 19 a palazzo Malvezzi, il primo dei tre incontri del Corso di formazione rivolto ai componenti del Consiglio
dei cittadini stranieri e apolidi della Provincia di Bologna. Il Corso è promosso dall’assessorato provinciale alle Politiche sociali – Ufficio immigrazione
per far conoscere ai neo-consiglieri straneri il contesto amministrativo e giuridico in cui opera il Consiglio, e per fornire informazioni adeguate per poter svolgere al meglio il
compito per cui sono stati eletti.

La lezione introduttiva di domani, che verterà sugli «elementi di diritto pubblico e normativa sull’immigrazione», sarà tenuta da Maurizio Cevenini
presidente del Consiglio provinciale, da Giovanni Diquattro, segretario generale della Provincia e dall’avvocato Nazarena Zorzella dell’Associazione studi
giuridici sull’immigrazione.

Sabato 15 novembre, dalle 10 alle 13, si parlerà invece di «organizzazione e attività» della Provincia di Bologna, con
il direttore generale dell’Ente, Giovanni Cherubini, Claudio Visani, capo ufficio stampa Provincia di Bologna, Fabrizia Paltrinieri,
responsabile Ufficio di piano provinciale e Rita Paradisi responsabile Ufficio immigrazione.

Oggetto del terzo e ultimo incontro, in calendario sabato 22 novembre sempre dalle 10 alle 13, saranno il «regolamento e l’attività del Consiglio dei cittadini
stranieri e apolidi della Provincia di Bologna». Ne parleranno Carlo Galli, professore ordinario di Storia delle dottrine politiche,
Pina Lalli, professore ordinario di Sociologia dei processi culturali e comunicativi alla facoltà di Lettere e Filosofia, Guido Franchi Scarselli,
professore aggregato di Istituzioni di diritto pubblico alla facoltà di Scienza della formazione.

Il Consiglio è composto da trenta cittadini stranieri e apolidi eletti dagli immigrati residenti sul territorio provinciale nelle elezioni del 2 dicembre
2007. L’esperienza di questo organismo di rappresentanza è, al momento, tra le prime e più significative in Italia. Con cadenza mensile, il
Consiglio degli stranieri si riunisce a Palazzo Malvezzi per discutere temi di attualità.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento