BIT 2009, suspense in attesa dei vincitori del Bit Tourism Award

 

Milano – Concluse da pochi giorni le votazioni online, cresce la suspense in attesa di conoscere i vincitori della terza edizione del Bit Tourism Award, l’ambito
riconoscimento di Bit che premia le destinazioni più amate dai Viaggiatori e gli servizi preferiti dagli Agenti di Viaggi, in collaborazione con Panorama Travel.

Per ascoltare il fatidico “and the winner is…” bisognerà pazientare ancora qualche giorno: i vincitori saranno premiati in occasione di un galà, presentato
da Federica Panicucci, che si terrà la sera di mercoledì 18 febbraio a Palazzo Mezzanotte alla presenza del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega al
Turismo, on. Michela Brambilla.

In attesa della proclamazione ufficiale, chi lo desidera può tentare un pronostico consultando le rose dei finalisti, che saranno rese pubbliche oggi. Ecco, in anteprima, tutte
le nomination, con i finalisti in rigoroso ordine alfabetico. Per il Pubblico, chiamato a dare la sua preferenza a 6 tipologie di destinazioni: la città italiana preferita
è una tra Firenze, Roma e Venezia, la regione italiana più amata e il viaggio in Italia più desiderato sono in Sardegna, Sicilia o Toscana. All’estero, la
città top è Londra, New York o Parigi, lo stato estero Francia, Spagna o USA e il viaggio da sogno in Australia, Polinesia o USA.

Per gli Agenti di Viaggi, anch’essi chiamati a votare 6 categorie: le destinazioni congressuali italiane preferite sono Firenze, Milano o Roma, le compagnie aeree più
apprezzate sono Air France, Emirates o Lufthansa, le compagnie di autonoleggio Avis, Europecar e Hertz, il miglior catalogo è di Costa Crociere, Hotelplan e Marcelletti, il tour
operator a cui affidare il miglior cliente è Costa Crociere, Hotelplan o MSC Crociere e quello a cui affidare il viaggiatore più esperto è Hotelplan, KEL 12 o
Kuoni.

A Bit Tourism Award 2009 torneranno, inoltre, i tre premi speciali assegnati da una giuria tecnica: la miglior campagna pubblicitaria, il protagonista dell’anno per il turismo e
il miglior sito italiano nel turismo. Ancora top secret i finalisti.

“Il valore aggiunto unico di Bit Tourism Award, che lo rende particolarmente rappresentativo delle reali tendenze dei mercati – spiega Corrado Peraboni, Amministratore
Delegato di Fiera Milano Expocts, organizzatore di Bit – è il coinvolgimento diretto di un’ampia platea di soggetti che vivono ‘sul campo’ il fenomeno
turismo: sia il pubblico dei Viaggiatori, che possono premiare con il loro voto le destinazioni che amano di più; sia gli Agenti di Viaggi, che segnalano le migliori
realtà del settore secondo la loro opinione da ‘addetti ai lavori’. La particolare metodologia di votazione, che vede la partecipazione attiva dei votanti tramite il
web e una selezione di testate a larga diffusione, fa di Bit un riconoscimento particolarmente ambìto, perché attribuito dagli utenti reali, con un processo molto
trasparente”.

Saliranno sul palco a premiare i vincitori i padroni di casa: Adalberto Corsi, presidente Fiera Milano Expocts, Corrado Peraboni, amministratore delegato Fiera Milano Expocts, Fabio
Majocchi, direttore generale Fiera Milano Expocts e Claudio Artusi, amministratore delegato Fiera Milano Spa. A consegnare altri ambìti riconoscimenti saranno chiamati Angelo
Sajeva, amministratore delegato Mondadori Pubblicità, e personaggi di spicco come Marta Marzotto, Chicca Olivetti, Annamaria Testa, Giuseppe Lanza di Scalea, Antonio Riva, Livia
Azzariti e Davide Paolini.

In attesa del nuovo “verdetto” 2009 dei Viaggiatori di Bit, ancora per pochi giorni restano “in carica” i vincitori 2008: Roma la città italiana
più amata, la Toscana la regione più bella, la Sicilia “l’isola che non c’è”; mentre all’estero il primo posto del 2008 è stato
assegnato a Londra tra le città, alla Spagna per le nazioni e agli Stati Uniti come meta per il viaggio ideale.

Per informazioni aggiornate su Bit Tourism Award: http://www.bitaward.it
Per informazioni aggiornate sulla manifestazione: http://www.bit.fieramilanoexpocts.it

Leggi Anche
Scrivi un commento