Bibione (VE): Non solo spiaggia e mare…

Bibione (VE): Non solo spiaggia e mare…

Bibione, seconda spiaggia d’Italia per presenze turistiche, è una località balneare situata nella parte orientale della regione Veneto al confine con il Friuli Venezia Giulia. Un
territorio che si è rinnovato nel tempo riuscendo a preservare un ambiente naturale di particolare pregio. Bibione infatti non è solo spiaggia e mare. Molte sono le risorse
paesaggistiche che la caratterizzano in grado di offrire anche opportunità turistiche di tipo naturalistico ed enogastronomico, sempre all’insegna dello stare bene.


Bibione punta ad entrare nei circuiti del turismo enogastronomico?

Mauro Bigaran:
“Bibione ha conservato nel tempo l’antica tradizione gastronomica veneta attenta a far riscoprire ed esaltare i tanti sapori e profumi dei prodotti tipici del territorio. In questo senso la
località balneare nel corso della stagione offre numerose occasioni d’intrattenimento ed eventi di tipo enogastronomico, particolarmente ricercati e apprezzati da visitatori e turisti.
Cerchiamo di offrire al nostro turista una meta ideale per chi cerca un mare pulito e tranquillo, ma anche luogo perfetto per chi cerca il relax, dove coltivare le proprie passioni sportive,
insieme alla propria salute, la cura del proprio corpo e la delizia del palato”.


Quali sono gli appuntamenti più significativi proposti da Bibione durante la stagione estiva?

Mauro Bigaran:
“A partire dalla festa dell’asparago che tra lafine di aprile ai primi di maggio consente di assaporare, il gustoso e delicato ortaggio, oltre che le tante tipiche specialità venete, segue
a giugno il Summer Wine Festival,un tripudio di prodotti eno-gastronomici che vede la presenza di duemila aziende, raggruppate in 19 Strade del Vino e dei prodotti tipici. A settembre, invece,
una tre giorni con il Septemberfest e il Grand Galà dei Sapori – quest’anno alla sua prima edizione – dove si possono gustare tante tipicità locali come il baccalà mantecato,
il branzino di valle, ma anche dello sgombro in saor, la tipica polenta e schie, e tante altre prelibatezze da accompagnare con i vini doc Lison Pramaggiore”.


Il cibo, il vino e il territorio sono un dunque un richiamo per il turista?

Mauro Bigaran:
“Direi proprio di sì. Uno straordinario miscuglio fatto di identità locali e tradizioni unite alla bellezza di alcuni angoli di paesaggio che regalano al turista emozioni,
sensazioni nuove e un modo alternativo di fare vacanza. Il turismo enogastronomico, infatti, sta prendendo sempre più piede, conquistando un numero sempre più crescente di
appassionati. La abitudini del turista sono cambiate e c’è un nuovo modo di viaggiare alla ricerca di sapori e tradizioni. Il cibo assume pertanto un ruolo nuovo, diventando il vettore di
una cultura e di valori legati al territorio”.

Ringraziamo Mauro Bigaran ed invitiamo tutti a Bibione per il September Fest, dal 7 al 9

Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento