Bertolaso incontra i Sindaci. A Chiaiano resta il presidio

C’è relativa calma e tanta attesa tra i manifestanti che a Napoli si oppongono alla discarica di Chiaiano, dopo i violenti scontri con la polizia dei giorni scorsi, i cittadini della
zona aspettano con ansia l’esito del vertice in Prefettura tra il sottosegretario all’emergenza rifiuti Guido Bertolaso, il sindaco di Napoli Jervolino e le autorità locali: il
presidente del municipio di Chiaiano e i sindaci dei paesi vicini alla cava.

I manifestanti, intanto, mantengono i presidi nella zona calda di Napoli, con barricata fatta di cassonetti, masserizie e filo spinato per intralciare l’eventuale passaggio dei mezzi dei
tecnici che dovrebbero eseguire i rilievi nella cava. Dall’incontro con Bertolaso è già uscito il sindaco di Serre Palmiro Cornetta, che si dice soddisfatto dello slittamento di
10 giorni della decisione sulle due discariche di Valle della Masseria e per quella di Macchia Soprana. Un rinvio deciso dal sottosegretario per studiare il protocollo d’intesa siglato nel
novembre scorso tra il comune salernitano e il Commissariato all’emergenza, che che prevedeva lo sversamento di sole 700 mila tonnellate nel sito di Serre.

Leggi Anche
Scrivi un commento