Bergamo: Seminario delle Politiche Sociali

 

Giovedì 5 febbraio 2009 alle ore 9.30 presso l’Azienda Bergamasca Formazione, l’assessore alle Politiche Sociali Bianco Speranza aprirà i lavori del seminario
«Esserci nelle professioni di cura… dell’accogliere e del congedare… ».

Nell’ambito della co-progettazione sviluppata da diversi anni da Provincia Settore Politiche Sociali, Università di Bergamo Scienze della Formazione, ASL di Bergamo, ANEP
Sezione Lombardia, Confcooperative Unione Provinciale di Bergamo, Enaip Lombardia Bergamo, il seminario prosegue l’esperienza di Intreccio di sguardi sulle professioni ed è
rivolto agli educatori, assistenti sociali, psicologi e figure socio-sanitarie con l’intento di favorire il dialogo interprofessionale e, quest’anno, verrà posto al
centro del confronto il tema della cura, luogo privilegiato di incontro e di ricomposizione di saperi e prassi professionali diverse.

Esserci nelle professioni di cura significa accogliere l’ascolto interno agli accadimenti e alle interazioni umane, sapendo della necessità di congedarsi da essi.
L’accoglienza è ormai diffusa nelle pratiche dei servizi e rischia di essere un grande contenitore di significati raramente condivisi e discussi criticamente. Saper
accogliere è da subito mettersi in gioco, consapevoli che ogni azione e parola pronunciata accade in un tempo sociale irreversibile, dove ciò che è detto o fatto
non è più rivisitabile.

Il congedo nelle pratiche dei servizi è spesso silenziosamente rimosso insieme alle ansie più legittime per la fine di una storia. Ma congedarsi significa anche concedersi
il permesso per andarsene.

Su questo tema, giovedì 5 febbraio, dalle 9.30 alle 13.00, Ivo Lizzola introduce e coordina i lavori che prevedono i contributi di Guido Bertolini, medico e ricercatore
dell’Istituto Mario Negri, Laura Formenti, psicoterapeuta e docente della relazione educative dell’Università di Milano Bicocca, Stefano Tomelleri, sociologo e
docente della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bergamo.

Nel pomeriggio dalle 14.00 alle 17.00 e parte della mattina del 6 febbraio, dalle 9.30 alle 11.00 seguiranno i gruppi di approfondimento per favorire l’intreccio di sguardi e
culture professionali sui dispositivi di gestione, dei saperi, delle informazioni e delle dimensioni relazionali ed emotive impiegate nell’accogliere e nel congedare nei processi
di cura. Stefano Tomelleri concluderà i lavori con una relazione su «La cura: momento di ricomposizione di saperi e pratiche professionali».

 

Leggi Anche
Scrivi un commento