Beneforte: super-broccolo contro tumori e malattie cardio-vascolari

Beneforte: super-broccolo contro tumori e malattie cardio-vascolari

Un broccolo modificato che previene tumori e malattie cardiovascolari.

Questo è Beneforte, frutto del lavoro del Center John Innes e del Institute of Food Research (IFR) di Norwich (Gran Bretagna).

Tutto è iniziato nel 1983, con la scoperta di una varietà broccolo selvatico, notevole per le dosi elevate di glucofaranina. Come ricordano gli esperti, quando tale sostanza
incontra la flora intestinale si trasforma in sulforafano, elemento che protegge da infiammazioni ed alcune varietà di tumore.

Il broccolo selvatico è stato così incrociato con un broccolo normale, dando vita a Beneforte.

Secondo i creatori, i broccoli Beneforte celano dietro la loro comune apparenza una dose di glucofaranina fino a 3 volte superiore a quella del broccolo medio. Ciò li rende utili contro
alcuni cancri (colon, stomaco, polmone) e malattie cardiovascolari.

Tuttavia, gli esperti britannici raccomandano di seguire alcune regole. Per cominciare, il super-broccolo deve essere consumato più volte a settimana. Inoltre, deve essere cotto in
maniera semplice (bollito o saltato in padella) o, ancora meglio, consumato crudo.

FONTE: “‘Superbroccoli’ goes on sale in UK”, Telegraph, 4/010/011

www.beneforte.com

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento