BCE: dall'Italia servono misure correttive sui conti pubblici

 

Inflazione elevata e crescita economica debole.

E’ la situazione in cui la Banca Centrale Europea si trova a gestire la politica monetaria.

La Bce ha lanciato l’allarme sui conti pubblici ed ha chiesto misure correttive all’ Italia già con la finanziaria del prossimo anno, con alcuni tagli alla spesa pubblica. Le
riduzioni di spesa programmate dal governo prevalentemente per il 2010-11, quando lIitalia raggiungerà il pareggio, non sarebbero sufficienti.

I tagli dovrebbero essere previsti già nel 2009 con il contenimento della spesa nella sanità e il trasferimento di risorse agli enti locali.

Leggi Anche
Scrivi un commento