Barbagiuai (ravioli fritti)

Barbagiuai (ravioli fritti)

Ingredienti:

1 kg. di zucca gialla
50 g. di riso
100 g. di fagioli bianchi
2 uova
50 g. di parmigiano grattugiato
25 g. di pecorino grattugiato
2 cucchiai di olio d’oliva extravergine
1 spicchio d’aglio
prezzemolo
maggiorana
500 g. di farina bianca
olio d’oliva per friggere
sale

Esecuzione della farcia:

Macinare la zucca e cuocerla in forno in una teglia per mezz’ora a temperatura media, metterla a raffreddare in un colapasta fino a quanto sarà ben asciutta.

Unire in una terrina la zucca al riso e ad i fagioli che in precedenza saranno stati bolliti in acqua salata separatamente, incorporare le uova sbattute, i due formaggi, gli aromi, regolare di
sale e di pepe e completare con i quattro cucchiai di olio extravergine d’oliva.
Mescolare con cura il composto amalgamando perfettamente tutti gli ingredienti.

Preparare la pasta:

Impastare la farina, con un pizzico di sale, con acqua quanto basta per ottenere una pasta molto morbida, coprirla con una salvietta e lasciarla riposare almeno mezz’ora.

Tirare poi la sfoglia non molto sottile e tagliarla in quadrati di circa 10 cm. di lato.

Al centro di ognuno porre un cucchiaio del ripieno e ripiegare la pasta in modo da formare un grosso raviolo triangolare.

Tuffare i “barbagiuiai” in olio d’oliva bollente e toglierli con la schiumarola quando saranno ben dorati.

Servire immediatamente.

Nota: “barbagiuiai” è il nome dialettale per questa antica preparazione riscoperta da Giuseppina Beglia ai Balzi Rossi di Ventimiglia. Il principio è quello di certe torte
ripiene salate tipiche di tutta la Liguria, con la cottura in olio anziché in forno. Il piatto può essere un primo o, a porzioni ridotte, un insolito antipasto.

Leggi Anche
Scrivi un commento