Banche, UNC: ridurre la soglia del 2% oltre la quale devono essere dichiarate le partecipazioni rilevanti

 

Roma – “Se non si affronta radicalmente la questione della governance di banche ed assicurazioni il mercato continuerà ad essere turbato dai legami (azionari e
personali) tra concorrenti con il concreto rischio di aggravare la crisi in atto”.

È quanto sostiene l’Unione Nazionale Consumatori, esprimendo vivo apprezzamento riguardo alla segnalazione inviata dall’Autorità garante della concorrenza e
del mercato ai Presidenti di Camera e Senato, al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro dell’Economia e delle Finanze, al Governatore della Banca d’Italia ed al
Presidente della CONSOB.

“Per ridurre il fenomeno dei legami azionari -conclude l’Unione Consumatori- è assolutamente necessario ridurre la soglia del 2% oltre la quale devono essere
dichiarate le partecipazioni rilevanti ed impedire che un soggetto possa assommare cariche diverse in società concorrenti”.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento