“Bambini contesi, guida per i genitori”: il Ministro Frattini presenta l'iniziativa del MAE

 

“La tutela dei bambini in ogni forma e modalità rappresenta, e sempre ha rappresentato per me, una priorità assoluta nel mio lavoro istituzionale. Anche ora, in
qualità di Ministro degli Affari Esteri, ho modo di occuparmi direttamente dei miei piccoli concittadini in particolare di quelli che si trovano all’estero perchè
magari- e purtroppo- contesi tra genitori di diversa nazionalità, spesso imbrigliati da una serie di sentenze di tribunali di differenti nazioni non compatibili tra di loro”.

Cosi’ il Ministro degli Affari Esteri, Franco Frattini ha introdotto al percorso dell’opuscolo, “Bambini contesi, guida per i genitori”, giunto quest’anno, per
iniziativa della Direzione Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie, alla sesta edizione e che lo stesso Ministro ha presentato in una conferenza stampa
lunedi’ 6 ottobre. 

Il Ministro Frattini ha ricordato che durante il periodo in cui è stato Vice Presidente della Commissione Europea, responsabile del portafoglio Giustizia, Libertà e
Sicurezza, ha “contribuito a far approvare un nuovo strumento normativo: il cosiddetto Bruxelles II bis, operativo dal 1 marzo 2005. Tale Regolamento istituisce – ha
sottolineato il Ministro – uno spazio comune europeo in materia di diritto di famiglia, è applicato in tutti i paesi dell’Unione Europea (ad eccezione della
Danimarca) e riconosce la validita’ delle sentenze di affidamento dei minori in tutti gli Stati dell’Unione. Lo scopo – ha precisato il Ministro – era, ed
è, di uniformare la legislazione ed evitare il più possibile casi di contrasto giurisprudenziale che, alimentando le dispute tra genitori, altro non fanno che minacciare
il sereno sviluppo della psicologia del bambino”.

“La guida intende rivolgersi – ha affermato Carla Zuppetti, Direttore Generale per gli Italiani all’estero e le Politiche Migratorie – oltre che ai
genitori, ai funzionari della Pubblica Amministrazione chiamati a diverso titolo ad intervenire nelle singole situazioni come pure alle Associazioni attive nel settore”. L’
opuscolo contiene indicazioni pratiche e puntuali sulla normativa ed illustra il ruolo operativo del Ministero degli Affari Eteri e della rete diplomatico-consolare all’estero.

“E’ uno strumento utile – ha sottolineato Carla Zappetti – può’ aiutare chi si trova coinvolto in situazioni di conflittualità familiare, spesso
laceranti, ad evitare o almeno limitare, gli effetti controproducenti di azioni che possono pregiudicare gravemente le possibilita’ di un positivo esito di tali vicende”.

“Bambini contesi, guida per i genitori”

Leggi Anche
Scrivi un commento