Bagnasco: «alla Sapienza episodi gravi»

Il presidente della Cei Angelo Bagnasco torna sulla vicenda della mancata visita del Papa all’Università La Sapienza di Roma. In un’intervista all’Osservatore Romano il numero uno dei
vescovi parla di «episodi gravi e incredibili» in riferimento alle contestazioni contro il Pontefice, ma precisa che essi non pregiudicano «l’intesa» e la
«positiva collaborazione» tra Chiesa e società in Italia.

Il presidente della Cei interviene anche sul tema dell’aborto e ribadisce: «Per la Chiesa resta un crimine» ma allo stesso tempo auspica che la legge sull’aborto venga applicata
anche nelle parti che tutelano la maternità e che venga adeguata ai progressi della medicina, come quelli riguardanti la sopravvivenza del feto.

Leggi Anche
Scrivi un commento