Babbo Natale ed orsi bianchi: Pepsi sfida Coca Cola con le sue stesse armi

Babbo Natale ed orsi bianchi: Pepsi sfida Coca Cola con le sue stesse armi

Usare la forza dell’avversario contro di esso. Tale principio marziale è stato scelto dalla Pepsi Cola come asse portante della sua nuova campagna pubblicitaria contro l’eterna rivale
per il mercato dei soft drink.

Protagonisti degli spot in questione sono infatti Babbo Natale e gli orsi bianchi, figure iconiche per la promozione della Coca Cola.

Nel primo video Pepsi, Babbo Natale e collaboratori elfi si rilassano con una festa in spiaggia: sole, belle donne e
musica.

Ad un certo punto, il vecchietto si avvicina al bar ed ordina da bere. Allo stupefatto barista, Babbo rileva di essersi preso una pausa dall’accordo con la Coca. Acqua in bocca, ed il signore
del Natale torna alla festa con una lattina dell’amata Pepsi.

Il secondo spot è ambientato al Nord, dove una famiglia di orsi bianchi si riposa sui ghiacci, proteggendosi con un
ombrellone e bevendo Coca Cola in tutta rilassatezza.

Poi arrivano gli zii, di ritorno da una vacanza al Sud: sono abbronzati (il loro manto è diventato marrone!) hanno occhiali e cappello di paglia, guidano uno yacht. Lo zio Teddy,
capofamiglia dei vacanzieri, è incredulo: è estate, tempo di vacanze sulla spiaggia. Così carica parenti sulla barca e li rifornisce di Pepsi. Momento d’incertezza, con
l’orso che mette a confronto le due bevande.

Finale, gli orsi (pallidi e abbronzati) navigano verso le spiagge del Sud, con gli animali bianchi che hanno abbandonato la Cola per la più “sportiva” rivale. Chisura con il sole che
sorge, la scritta “Summer Time is Pepsi Time”, per ribadire l’equazione Pepsi uguale estate e bel tempo (letterale e metaforico).

Insomma, è sbagliato considerare la réclame Pepsi nient’altro che una sbiadita copia carbone dei classici Coca Cola. Vero, i protagonisti sono gli stessi: ma, mentre Coca Cola
punta sulle atmosfere tranquille e rilassate, i video Pepsi esprimono ironia, voglia di divertirsi ed un pizzico di furbizia malandrina.
Non a caso, la Pespi è in lattina (moderna, pratica, sportiva) mente la Coca Cola è nella classica bottiglia (elegante, ma “antica”)

Per vincere sul mercato, va bene anche questo.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento