Attilio Scotti: non sono incazzato! Di più.

Attilio Scotti: non sono incazzato! Di più.

(Dalla lettera della settimana del 4 giugno 2010)

Rispondo e ringrazio i molti lettori della lettera della settimana che mi hanno scritto.
MI AVETE SCRITTO CHE SONO SEMPRE INCAZZATO CON IL MONDO: SONO SOLO TESTIMONE IMPOTENTE DI FRONTE ALLA SCELLERATAGGINE UMANA.

Non sono incazzato, sono solo testimone impotente, senza poter far nulla per cambiare, di enormi scempi ecologici, devastazioni ambientali, inganni, truffe, furti, giganteschi taroccamenti
alimentari, menefreghismo assoluto nella maggioranza dei pubblici uffici, politici che si fanno regalare case, ponti e viadotti che si sbriciolano perché costruiti con cemento impoverito,
turpiloqui in trasmissioni tv oscene, treni regionali sporchi lerci e mai in orario, migliaia di persone che non pagano il biglietto perché tanto sanno che non ci sono controlli,
città e monumenti sfregiati dai writer, pletore di finti ciechi che guidano l’auto e prendono sussidi, avventurieri che viaggiano in mega yachts extra lusso senza pagare l’accisa sui
carburanti, volgarità e bestemmie, cartacce per la strade, macchine in sosta in doppia o tripla fila, autobus che non arrivano per colpa delle macchine in terza fila, giovani su tram o
metropolitana che, seduti, se ne sbattono nel dare un posto a sedere a viaggiatore anziano e malandato, e se dici qualcosa ti ruttano in faccia, posti auto e siti per handicappati occupati da
persone vegete e sane, la vigliaccheria e la violenza degli ultras dentro e fuori gli stadi, droga e rave party a quintali, sempre più mamme buttano le figlie piccole
dalla finestra e figli che uccidono i genitori, puttane che diventano opinioniste
osannate o star televisive, politici falliti che vanno all’isola dei famosi, allenatori di calcio miliardari che sputano nel piatto dove hanno mangiato, e mentre leggete queste righe il petrolio
sta cancellando per sempre uno dei mari più belli e pescosi del mondo………….

Attilio Scotti

(Note tratte dalla newsletter):
i banner o pagine che sponsorizzano queste news letter sono esclusivamente di produttori italiani che conosco da anni, ho degustato i loro prodotti, ho visto i loro metodi di lavorazione e
garantisco in prima persona che sono espressione della tradizione enogastronomica italiana, nel pieno rispetto delle disposizioni sanitarie e con un giusto rapporto prezzo qualità. Gli
alberghi o agriturismi che appaiono nei banner sono stati tutti visitati e consegnano una perfetta ospitalità e soggiorno.
Questa lettera settimanale è un contributo a valorizzare i prodotti tradizionali del territorio italiano ed in particolare le piccole produzioni artigianali, spesso poco conosciute o
trascurate. E diffondere notizie sull’enogastronomia, brutte o buone che siano, che la grande informazione, spesso ignora. Lo scrivente da quarant’anni giornalista professionista: la lunga
militanza nel campo dell’informazione turistica ed alimentare.
Coloro che si riconoscono in queste produzioni di nicchia possono informarmi ed interverrò di persona a visitare l’attività e segnalarla, a condizioni che la stessa abbia vere
caratteristiche radicate nel territorio o merita di essere segnalata. Il tutto senza nessuna richiesta o rivalsa economica presente o futura per la visibilizzazione..
La presente lettera della settimana è inviata a
82.000 utenti la “lettera della settimana” di Attilio Scotti
(dopo un attento lavoro di controllo degli indirizzi, a cancellazione di quelli chiusi o estinti ) e l’immissione nel mailing
di nuovi 48.211 destinatari- raggiunge- circa 100.000 persone
con la lettura media settimanale del 92% (Italia e Svizzera di lingua italiana: giornalisti testate cartacee ed on line, produttori, circoli enogastronomici, enti e associazioni varie fiere
nazionali ed internazionali, uffici stampa ecc).
____________________________
 
Per iscriversi alla newsletter.

attilioscotti@bluewin.ch
Attilio Scotti
Enogastronomade

Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento