Arriva l’autunno e le rondini restano confuse

Arriva l’autunno e le rondini restano confuse

Roma – L’autunno inizia con il maltempo, dopo una estate tropicale posizionata al quarto posto tra le più calde dal 1800, che ha provocato un ingiallimento precoce delle foglie ed
ha confuso persino le rondini, che hanno avuto una partenza scaglionata. E’ quanto afferma la Coldiretti, alla vigilia del 21 settembre, data d’inizio dell’autunno.   

Coldiretti sottolinea come gli effetti del surriscaldamento del Pianeta si sono fatti sentire anche in Italia con le temperature medie dell’estate del 2009 che sono state superiori di 1,88 gradi
rispetto alla media di confronto del periodo 1961- 1990, sulla base dei dati dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Bologna (Isac-Cnr).
  

Il caldo estivo ha favorito l’evapotraspirazione nelle piante che – sostiene la Coldiretti – hanno messo in atto meccanismi di protezione con l’ingiallimento precoce delle foglie in ciliegi,
peschi e ippocastani ma anche alla loro caduta, ben visibile nei salici. Effetti si sono avuti anche sulle coltivazioni agricole con la vendemmia che è iniziata con un anticipo in media di
10 giorni e una produzione di qualità ma contenuta sui 46 milioni di ettolitri ben al di sotto della media degli ultimi cinque anni.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento