Arriva in Italia la “Look Therapy”

Arriva in Italia la “Look Therapy”

Diversi studi lo dimostrano, trasmissioni tv e libri ne parlano, celebrities e personaggi famosi la praticano. Arriva dagli Usa la Look Therapy, la nuova tendenza adottata da chi decide di
cambiare il proprio look per aumentare la propria autostima e popolarità o per dare un taglio col passato

Aumenta la propria autostima, permette di dare un taglio netto col passato, trasmette maggiore sicurezza all’esterno. Sono alcuni degli effetti positivi della “Look Therapy”, la nuova
disciplina che permette alle donne di riscoprire la propria personalità puntando sul cambiamento della propria immagine.

Istituti di ricerca, Università e centri di raccolta dati hanno analizzato il fenomeno e dimostrato come cambiare il proprio look aiuti a ritrovare se stesse. Negli ultimi anni diversi
programmi televisivi, riviste specializzate e best seller sono stati prodotti e realizzati per offrire alle donne i giusti consigli e spiegare in che modo il cambio di look abbia un effetto
positivo sulla propria vita.

Modificare il proprio aspetto è una tendenza già messa in atto da diverse celebrities: da Jennifer Aniston a Rihanna, dall’eccentrica Lady Gaga alla first lady Michelle Obama,
sono diversi i personaggi famosi che decidono di affidarsi a importanti stylist ed esperti look maker per cambiare la propria immagine e rilanciare le proprie quotazioni nel borsino della
popolarità.

La “Look Therapy” è una tendenza internazionale individuata da Nestlé Fitness attraverso il monitoraggio e l’analisi di oltre 200 testate internazionali (quotidiani e
periodici), di circa 150 best seller mondiali e di 1200 siti Internet.

“Look nuovo, vita nuova” è una frase tipica dell’universo femminile che indica spesso non solo un cambio di immagine ma una trasformazione che coinvolge l’aspetto mentale ed
emotivo. Diversi istituti di ricerca, Università e centri di raccolta dati hanno analizzato il fenomeno della “Look Therapy” e dimostrato gli effetti positivi dovuti al cambiamento della
propria immagine.

Secondo un recente studio pubblicato sul Daily Mail, è emerso che le inglesi, in media, tra cambi radicali e parziali, modificherebbero il look dei propri capelli 104 volte nella vita.
La ricerca ha coinvolto circa 3000 donne di età compresa tra i 13 e i 65 anni, le quali hanno affermato di cambiare il proprio look principalmente per acquisire maggiore sicurezza, per
reinventare la propria persona, per superare un momento particolare della vita, o più semplicemente per noia.

Dai canali tematici alle rubriche di magazine femminili, il tema del cambiamento di look e immagine la fa da padrona. In America spopolano programmi televisivi come “How to look good” su
Lifetime, “Fashion Star” trasmessa dalla Nbc e altri format dedicati alla cura dell’immagine femminile come “The look” e “Change your Look”.

Direttamente dai principali broadcasting americani, negli ultimi anni sono nati diversi format televisivi che trattano il cambiamento del proprio look come occasione per migliorare il proprio
aspetto e di conseguenza la propria vita. In Italia, programmi come “Buccia di Banana”, “Ma come ti vesti?!” e “Clio’s make up” spopolano e sono diventati punti di riferimento all’ interno dei
rispettivi palinsesti tv. Trasmissioni che forniscono preziosi consigli per un restyling totale e gratificante e aiutano a rendere più moderno e alla moda il guardaroba attraverso i
pareri di prestigiosi esperti e giornalisti di moda come Giusi Ferré, la quale tiene sull’argomento una rubrica fissa sul settimanale Io Donna, make up artist come Clio Zammatteo e look
maker tra i quali spiccano Carla Gozzi ed Enzo Miccio.

In tv come in libreria, sono diversi i best seller usciti in tutto il mondo che forniscono autorevoli e preziosi consigli su come migliorare il proprio aspetto per avere successo nella vita.
Anna Wintour, la direttrice dal 1988 di quella che è considerata la più autorevole rivista di moda statunitense e mondiale, Vogue, ha curato la prefazione del libro “Stylist: The
Interpreters of Fashion”. Realizzato con Sarah Mower e Raul Martinez, il libro è una raccolta di interviste con i più influenti tra gli stylist di oggi.

“The little black book of style” è invece il libro di Nina Garcia, una tra le più famose fashion editor del mondo, la quale nell’opera svela i mille segreti per accordare tessuti
e colori, alla ricerca di uno stile personale e unico, che sappia rivelare la propria identità. Arriva dalla Francia il libro “La parigina. Guida allo chic” scritto da Ines de La
Fressange, icona dell’eleganza francese, insieme a Sophie Gachet, giornalista di moda di Elle. In Italia, la stilista Lavinia Biagiotti ha recentemente pubblicato “Pronto e indossato.

Ricette di stile per tutte le occasioni”, una guida di stile ala portata di tutte le tasche femminili, mentre dai rispettivi programmi televisivi sono nati i libri di Carla Gozzi ed Enzo Miccio
“Ma come ti vesti?! Regole, trucchi e suggerimenti per non sbagliare mai look” e di Giusi Ferré “Buccia di banana”.

Strategia di marketing, necessità di copione o semplice bisogno personale sono le motivazioni che portano le celebreties a seguire la “Look Therapy” e a spiegarne il perché sui
rotocalchi internazionali. La cantante e attrice americana Ashlee Nicole Simpson ha recentemente dichiarato sulla pagina gossip di popsugar.com di
scegliere di cambiare spesso look perché “è come se fossi una persona nuova ogni volta”. 

Per la rivista Us Magazine Chris McMillan, stylist di Jennifer Aniston, ha commentato così il nuovo taglio dell’attrice, sfoggiato alla premiere di Madrid del film “Just go with it”: “Le
ho tagliato i capelli perché voleva sentirsi più chic e moderna. Adesso è molto contenta!”

Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento