Aromatica, al via la vetrina delle eccellenze

Aromatica, al via la vetrina delle eccellenze

Da venerdì 10 a domenica 12 settembre, Diano Marina propone “Aromatica, profumi e sapori della Riviera Ligure”, la grande rassegna dedicata a basilico, erbe aromatiche, prodotti tipici ed eccellenze dell’agroalimentare e dell’enogastronomia. Con Aromatica, per 3 giorni il Golfo dianese è teatro di cene a 4 mani, cooking show, laboratori, presentazioni, stand dei produttori, street food, conferenze, piatti prelibati, cocktail raffinati e molto altro. Tutto al sapore di erbe aromatiche.

Oltre 60 gli stand di prodotti tipici del nostro territorio e in particolare di quelli legati alle erbe aromatiche. Un apposito spazio viene dedicato ad “Assaggia la Liguria”, il programma dei Consorzi di Tutela del Basilico Genovese DOP e dell’Olio Extravergine DOP Riviera Ligure insieme all’Enoteca Regionale della Liguria, con il sostegno dalla Regione Liguria.

Lo spazio eventi viene realizzato quest’anno nel Parco di Villa Scarsella, per consentire i distanziamenti ed una migliore gestione del green pass.

“Aromatica è la manifestazione cui teniamo di più e continuerà nel tempo anche se io non sarò più Sindaco – ha dichiarato il Sindaco di Diano Marina, Giacomo Chiappori – perché è un evento a cui tiene tutta la città, cui abbiamo dato una nuova vita e un nuovo format, che può crescere ancora molto, pur essendo ormai noto ovunque. È un contenitore di tantissime attività, alcune delle quali sperimentali, c’è un programma molto dettagliato, sono sicuro che anche quest’anno, nonostante le difficoltà dovute all’emergenza sanitaria, verrà fuori una buona edizione”.

“Aromatica è un’iniziativa di primo piano capace di parlare a pubblici diversi – ha spiegato il Vice Presidente di Regione Liguria con delega all’Agricoltura e alla Promozione Territoriale Alessandro Piana – veicolando i sapori e i profumi della nostra terra in un calendario fitto ed eterogeneo di eventi quali, ad esempio, la prima tappa dell’edizione 2021-2022 del Pesto Championship e la presenza lungo tutto l’arco della manifestazione del progetto ‘Assaggia la Liguria’ , che vede protagonisti i Consorzi di Tutela del Basilico Genovese DOP e dell’Olio DOP Riviera Ligure e dell’Enoteca Regionale della Liguria. Un’importante vetrina per le nostre DOP e i vini liguri portabandiera della salubrità e dell’unicità della nostra produzione agroalimentare in tutto il mondo. Ecco perché è convinto e doveroso il sostegno di Regione Liguria e il ringraziamento all’amministrazione di Diano Marina, così come a tutti gli enti, agli operatori e ai volontari coinvolti a vario titolo o per passione nel buon esito della kermesse. Gli appuntamenti clou ovviamente verteranno sulle piante aromatiche, tra i principali prodotti agricoli della Liguria. Sono per lo più coltivate tra il Dianese e il Finalese, contemplando diverse tipologie, tra cui eccelle l’aromatica in vaso forte di una produzione di oltre 100 milioni di unità. Oltre a questo ricordiamo l’altissima qualità delle aromatiche da reciso ad uso alimentare, come il basilico. Le fronde di aromatiche hanno anche usi essenziali (su tutte la lavanda) e ultimamente vengono molto utilizzate anche come complementi per i fiori recisi. Secondo le stime del Distretto Agricolo Florovivaistico del Ponente in totale la produzione di aromatiche coinvolge più di 1000 aziende nel territorio regionale e oltre 10.000 addetti”.

“Aromatica è un appuntamento importante – ha affermato il Presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria, Enrico Lupi – perché ha segnato il coraggio di un’amministrazione, noi come Azienda speciale prima e Camera di commercio dopo abbiamo contribuito sposando il nuovo corso di Aromatica. Come Ente dobbiamo fare investimenti laddove c’è possibilità di futuro e di crescita, questo mercato lo è e noi ci saremo. Continueremo su questa strada ritornando alla data topica di aprile. L’Ente è a disposizione sia a livello economico che di contenuti, per contribuire allo sviluppo di Aromatica”.

Durante la conferenza stampa si è rinnovato il gemellaggio tra Diano d’Alba e Diano Marina, con il Sindaco Ezio Cardinale che ha presentato Gabriele Boffa, il giovane talento piemontese, chef stellato del Bistrot Sant’Uffizio Enrico Bartolini (Cioccaro di Penango, Asti). “Per me è un dovere istituzionale essere qui, prima ancora che un piacere – ha detto -. Provo molto piacere a vedere qui Gabriele Boffa, che ha avuto la forza di emergere in questo settore che credo sia molto difficile. Questi sono i nostri giovani e ne siamo molto orgogliosi. Il nostro è un legame che parte da lontano, un legame storico che abbiamo sempre portato avanti con piacere e che, se possibile, vogliamo continuare a perpetuare”.

Il Sindaco di Diano d’Alba e il Sindaco di Diano Marina hanno consegnato una targa di ringraziamento a Gabriele Boffa, talento della cucina italiana, figlio di Diano d’Alba, che ha accettato di partecipare ad una delle cene a 4 mani di Aromatica.

Organizzazione: Comune di Diano Marina e Gestioni Municipali Spa, con il coinvolgimento degli altri Comuni del Golfo Dianese.

Patrocinio: Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Regione Liguria, Provincia di Imperia, Prefettura di Imperia, Camera di Commercio Riviere di Liguria Imperia La Spezia Savona, Università degli studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Associazione Nazionale Città dell’Olio.

Leggi Anche
Scrivi un commento