FREE REAL TIME DAILY NEWS

Anziani, l’uva rallenta e previene la degenerazione maculare

Anziani, l’uva rallenta e previene la degenerazione maculare

By Redazione

Consumare uva previene (o almeno rallenta) la comparsa di degenerazione maculare, disturbo comune negli anziani.

Questa l’ipotesi fondata da una ricerca della Fordham University (New York, USA), diretta dalla dottoressa Silvia Finnemann e pubblicata su “Free Radical Biology and Medicine”.

La degenerazione maculare senile prende il nome della parte dell’occhio colpita, la macula appunto, cioè la porzione della retina che dà nitidezza alla visione. Nei casi
più gravi, porta alla perdita della visione centrale (cecità legale).

In cerca di un rimedio, gli esperti hano lavorato su cavie di laboratorio, la cui età era il corrispondente dell’anzianità umana.

I test hanno mostrato come, in presenza di una dieta arricchita con uva, la retina evidenziava uno stato migliore, e la cecità diventava meno probabile.

Secondo la dottoressa Finneman, il merito dell’uva sta nei suoi antiossidanti. Tuttavia, bisogna fare in fretta: se gli antiossidanti vengono assunti fin da giovanissimi, si hanno “Effetti
diretti” sulla salute degli occhi.

FONTE: Chia-Chia Yu, Emeline F. Nandrot, Ying Dun, Silvia C. Finnemann, “Dietary antioxidants prevent age-related retinal pigment epithelium actin damage and blindness in mice lacking
αvβintegrin”, Free Radical Biology and Medicine, In Press, Corrected Proof, Available online 8 December 2011

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: