Antiterrorismo: nasce il Centro nazionale anticrimine informatico

Con Decreto del ministro dell’Interno datato 9 gennaio 2008, registrato alla Corte dei Conti l’11 febbraio e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n° 101 del 30 aprile 2008, sono state
individuate le infrastrutture critiche informatizzate di interesse nazionale.

Il provvedimento ministeriale trova fondamento nell’articolo 7 bis del decreto-legge 27 luglio 2005, n. 144, recante misure urgenti per il contrasto del terrorismo internazionale, convertito,
con modificazioni, dalla legge 31 luglio 2005, n. 155.

Tra le strutture critiche informatizzate di interesse nazionale, indicate nel decreto secondo un’ ottica di massima sicurezza, sono annoverati i sistemi ed i servizi informatici di supporto
alle funzioni istituzionali dei ministeri, delle agenzie e degli enti da essi vigilati, operanti nei settori dei rapporti internazionali, della sicurezza, della giustizia, della difesa, della
finanza, delle comunicazioni, dei trasporti, dell’energia, dell’ambiente, della salute, ma anche quelle riconducibili ad ogni altra istituzione o ente, persona giuridica pubblica o privata la
cui attività, per ragioni di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, sia riconosciuta di interesse nazionale dal Ministro dell’interno, anche su proposta dei prefetti quali
autorità provinciali di pubblica sicurezza.

Per realizzare i collegamenti telematici necessari per assicurare i servizi di protezione informatica delle infrastrutture critiche informatizzate saranno stipulate apposite convenzioni ai
sensi dell’art. 15 della legge 241 del 1990 e dell’art. 39 della legge 3 del 2003, dal Capo della Polizia per conto del Ministero dell’Interno e dai competenti organi amministrativi di vertice
per le altre istituzioni interessate. L’articolo 3 del decreto prevede che il capo della Polizia di Stato provveda alla istituzione ed alla definizione dell’assetto organizzativo e funzionale
del Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche (C.N.A.I.P.I.C.), struttura incardinata nel Servizio polizia postale e delle comunicazioni del
Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

Leggi Anche
Scrivi un commento