Anno della biodiversità: Galan assicura il massimo impegno dell’italia contro la caccia alle balene

Anno della biodiversità: Galan assicura il massimo impegno dell’italia contro la caccia alle balene

“La posizione italiana, fortunatamente non da oggi, è di massimo rigore rispetto alla questione della pesca alle balene e alla tutela di queste straordinarie creature del mare. Per quanto
mi riguarda da quando sono Ministro, ho fatto della tutela delle risorse marine un punto fondamentale della mia politica”. Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali
Giancarlo Galan interviene sulla questione della caccia alle balene.   

“Il fatto che qualcuno possa ancora pensare, nel 2010, di pescare animali straordinari come i cetacei mi appare non solo sbagliato ma anche fuori dal tempo. Per questo – ha detto Galan – ci
impegneremo, anche ad Agadir, affinché si giunga al più presto ad un bando completo di questa che non esito a definire una barbarie”.  

“Condivido quanto scritto oggi da Fulco Pratesi, dobbiamo salvare le balene dai cacciatori tanto più nell’anno che l’ONU ha deciso di dedicare alla Biodiversità. Fanno bene – ha
proseguito Galan – Wwf, Greenpeace e tutte le altre associazioni ambientaliste a denunciare come inaccettabile questo tipo di caccia. Sul tavolo della Commissione Baleniera Internazionale (IWC)
c’é la proposta di reintrodurre la caccia a scopo commerciale, questo non ci appare né sensato né possibile e pertanto ci opporremmo con chiarezza. Per impedire un simile
esito siamo disposti a collaborare anche con tutte le ONG che si pongono il medesimo obiettivo”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento