Amato: «a Napoli atti criminali da parte di teppisti senza strategia collettiva»

«Gli atti criminali di questi giorni sono caratterizzati prevalentemente dall’azione di bande teppistiche, che colpiscono in modo non pianificato e senza una strategia complessiva».

Lo ha reso noto il ministro dell’Interno, Giuliano Amato, nel corso dell’incontro con i vertici delle forze di sicurezza che ha avuto luogo al Viminale per affrontare l’annosa questione
dell’emergenza rifiuti e degli incidenti che ne sono scaturiti.
Per questa ragione, Amato ha spiegato che è necessario intensificare «l’attività di squadre di intervento rapido dotate di mezzi agili e in grado di veloci
spostamenti» e di «rafforzare al massimo l’attività investigativa e di intelligence per individuare i responsabili degli scontri e consegnarli all’autorità
giudiziaria».
Allo stesso modo, il ministro ha sottolineato al necessità di dare un «forte supporto agli interventi dei Vigili del Fuoco, per garantire che questi avvengano in piena
sicurezza». Solo mercoledì notte, infatti, i Vigili del Fuoco hanno dovuto compiere oltre venti servizi nel quartiere di Pianura per spegnere i roghi appiccati ai rifiuti e gli
atti vandalici di questo tipo si verificano ormai da ben quindici giorni.

Per questo motivo Amato ha espresso apprezzamento per l’operato svolto fino ad ora dal personale delle Forze di sicurezza e ha dato pieno appoggio all’attività del supercommissario
Gianni De Gennaro, che mercoledì ha assunto ufficialmente l’incarico.
Nel frattempo mercoledì notte i camion per la raccolta dei rifiuti, scortati dalla polizia, hanno avviato la pulizia delle strade in modo da consentire l’accesso alle scuole e agli
uffici pubblici.

Leggi Anche
Scrivi un commento