Alta velocità: si alla tratta Treviglio – Brescia

Milano – Approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaeno, il progetto della tratta Treviglio-Brescia Ovest della
linea Alta Velocità/Alta Capacità Milano-Verona.

Si tratta, tuttavia, di un’approvazione condizionata al recepimento da parte del Ministero delle Infrastrutture di 260 prescrizioni, di cui 79 relative alle soluzioni progettuali, delle opere
stradali e idrauliche, 16 prescrizioni progettuali relative al coordinamento delle infrastrutture, 70 prescrizioni di carattere puntuale/locale e circa 90 prescrizioni di carattere territoriale
e ambientale. Il parere è stato trasmesso al Ministero per l’approvazione del progetto da parte del Cipe, il Comitato interministeriale per la programmazione economica.

La consegna del parere regionale è avvenuta oggi a Treviglio durante l’ultimo dei quattro incontri della Conferenza di Servizi che si è tenuto alla presenza del ministro delle
infrastrutture Antonio di Pietro, dei rappresentanti dei Comuni della tratta coinvolti, della Provincia di Bergamo, di RFI, ITALFER, CAL (Concessioni Autostradali Lombarde) e Brebemi. Il
ministro Di Pietro ha espresso il proprio apprezzamento per il lavoro svolto dalla Conferenza dei Servizi che dal 29 febbraio a oggi si è riunita per risolvere le criticità emerse
all’interno del progetto.

La Treviglio-Brescia attraversa il territorio di 29 Comuni delle province di Milano, Bergamo, Cremona e Brescia. La Linea si innesta sul quadruplicamento Milano-Treviglio e, sino all’esistente
tangenziale esterna di Brescia, corre in affiancamento al tracciato del raccordo autostradale diretto Brescia-Milano. A Rovato la linea si divide: l’asse principale prosegue a sud mentre a
monte si stacca l’interconnessione di Brescia Ovest che si affianca a sud della linea storica Milano-Venezia per entrare in Brescia centrale.

Viva soddisfazione per i risultati della riunione di oggi è stata espressa dall’assessore Cattaneo. «Questo è l’esito e la sintesi del lavoro che Regione Lombardia ha
portato avanti in questi giorni – ha detto Cattaneo – ed è la dimostrazione dell’eccellenza del metodo lombardo».

Leggi Anche
Scrivi un commento