Agricoltura: Tornano in anticipo piralide e diabrotica del mais

Agricoltura: Tornano in anticipo piralide e diabrotica del mais

In “anticipo” rispetto alle campagne degli anni precedenti, le coltivazioni di mais del Nord Italia (Friuli e qualche segnale anche dalla Lombardia) si trovano “sotto l’attacco” di piralide e
diatrobica, due parassiti che ne danneggiano le piantagioni: a darne notizia, in una nota, è Futuragra, associazione agricola favorevole all’introduzione degli ogm in Italia attiva
prevalentemente in Friuli.

Il vicepresidente dell’associazione, Silvano Della Libera, ha spiegato che, per salvare il raccolto, “gli agricoltori saranno costretti a fare più trattamenti con insetticidi, che oltre ad
essere costosi hanno un impatto ambientale più pronunciato rispetto ad una tecnologia dolce come quella della resistenza agli insetti”.         

Secondo dati di Futuragra, per trattare un ettaro di terreno si spendono circa 100 euro a passaggio, costi, secondo l’associazione, che rendono la maiscoltura italiana “non competitiva rispetto
al resto del mondo, dove questi trattamenti fanno ormai parte del passato”, perché sostituiti dalle biotecnologie. Negli ultimi anni, ha ricordato Della Libera, “la superficie di mais in
Italia è diminuita del 40% e il reddito agricolo è sceso del 25%, più che nel resto dell’Ue”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento