Aggressione a Verona, arrestati altri due ragazzi accusati del pestaggio

Svolta nelle indagini sugli aggressori di Nicola Tommasoli, il ragazzo in fin di vita dopo il pestaggio di stampo fascista subito a Verona la notte del primo maggio. Ieri sera altri due ragazzi
di 19 e 20 anni sono stati arrestati in un paesino della provincia e sono ora rinchiusi nel carcere di Montorio.

I due, un operaio e un promoter finanziario, hanno reso piena confessione agli inquirenti, come già fatto da Raffaele Delle Donne, il ragazzo che si era costituito ed aveva ammesso le
proprie responsabilità. Sale così a tre il numero delle persone arrestate per il barbaro pestaggio che secondo il sostituto procuratore di Verona Francesco Rombaldoni che conduce
le indagini, non avrebbe motivazioni politiche. Altri due giovani accusati di aver partecipato all’aggressione sono tutt’ora ricercati.

Leggi Anche
Scrivi un commento