ADUC: Vendita libera senza farmacisti e farmaci con ricetta ovunque c'è un farmacista

ADUC: Vendita libera senza farmacisti e farmaci con ricetta ovunque c'è un farmacista

 

Firenze – Dopo il successo che la vendita di farmaci senza ricette sta avendo nelle parafarmacie e la sperimentazione sul campo, è evidente che per vendere questo tipo di
medicinali la presenza del farmacista è inutile oltre che un ostacolo ai diritti dei consumatori.

La diffusione dei farmaci da banco è limitata proprio per quei farmaci di più frequente uso: perchè non poter acquistare un farmaco a base di ibuprofene (contro il
mal di testa) in una stazione di servizio lungo l’autostrada, che sicuramente non si attrezzerà mai con un farmacista per avere un angolo con questi prodotti? In questo senso va
parte del disegno di legge presentato dal sen. Maurizio Gasparri, che trova il nostro appoggio visto che si riferisce anche ad una proposta di legge che, nella passata legislatura, con
la nostra collaborazione era stata presentato dal deputato Donatella Poretti e altri e che in questi giorni ripresenteremo.

La cosa importante, pero’, e’ non fermarsi a questi aggiustamenti della “rivoluzione Bersani” della scorsa legislatura, ma andare oltre, interpretando quelle che sono le esigenze dei
consumatori, sempre piu’ consapevoli dopo questi primi anni di rodaggio del superamento del monopolio delle farmacie.

Per questo, sempre con la sen. Donatella Poretti, stiamo preparando un disegno di legge che prevede la vendita di farmaci con ricetta anche nelle parafarmacie. Non si capisce perche’ la
presenza di un farmacista non debba essere sufficiente a garantire l’erogazione di un prodotto con prescrizione; forse un farmacista e’ piu’ affidabile quando e’ in farmacia e non
quando e’ in un altro tipo di presidio sanitario?

Due provvedimenti che riteniamo importanti: se da un lato servono a rompere il monopolio delle farmacie su alcuni prodotti senza levare nulla alla professionalita’ dei farmacisti,
dall’altro garantiscono la piu’ ampia apertura di un mercato ancora nella fase della puberta’ e, per questo, non ancora scrostato di tutti gli impedimenti che favoriscono qualita’,
economicita’ e scelta dei consumatori.

Vincenzo Donvito, presidente Aduc

Leggi Anche
Scrivi un commento