Abruzzo: La multinazionale Wall Mart Stores è interessata ai prodotti “Made in Abruzzo”

Pescara – I prodotti alimentari “Made in Abruzzo” potrebbero essere presto in vendita da Wal-Mart Stores, il più grande rivenditore al dettaglio nel mondo,
tra le prime multinazionali per fatturato (351,1 miliardi), e la prima per numero di dipendenti (1,9 milioni). L’operazione è stata avviata dal presidente del World Trade Center
Pescara-Chieti Nicola Di Mascio, negli Stati Uniti per siglare un accordo di cooperazione commerciale con Dan Hendrix, presidente del WTC Arkansas che avrà il compito di
introdurre la delegazione di Pescara presso la prestigiosa sede di Wal-Mart, a Rogers.

Gli Usa non sono l’unico mercato-obiettivo del programma 2009 del Wtc Pescara-Chieti: per il mese di marzo è in programma una trade mission di imprenditori locali che
partirà per esplorare le opportunità di business presenti nelle aree dell’Est Europa e del Kazakhstan, dove i Wtc di Pescara-Chieti e di Almaty, stanno
cooperando per lo sviluppo di importanti progetti infrastrutturali ed immobiliari, nell’ambito di un’operazione che coinvolgerà in particolare il settore del turismo,
l’agroalimentare e, naturalmente, quello delle costruzioni.

Ulteriori opportunità di business arriveranno dai consolidati rapporti con Paesi dell’area del Golfo grazie all’iniziativa di grande rilievo promossa dal nostro Wtc in esclusiva
per l’Italia. Si tratta del “Futurallia Qatar 2009“, che si terrà nel mese di maggio, uno dei più importanti forum internazionali pensato per favorire l’incontro
delle piccole e medie imprese di tutti i continenti, appartenenti a quindici diversi settori. Durante le giornate di lavoro, gli imprenditori avranno la possibilità di affermare
o di rafforzare i rapporti commerciali internazionali esplorando nuove opportunità commerciali e di investimento.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento