A Scheggino si festeggia e si mangia il tartufo nero

A Scheggino si festeggia e si mangia il tartufo nero

Scheggino rinnova la due giorni dedicata al tartufo nero, prodotto d’eccellenza del territorio.

Il piccolo borgo in provincia di Perugia ospita sabato 12 e domenica 13 marzo “Diamante nero” una due giorni di alimentazione, musica e cultura.

Il via è previsto alle 10 di sabato, con una cerimonia a cui parteciperà, tra gli altri, il ministro Renato Brunetta. Alle 10.30 appuntamento in piazza Carlo Urbani, dove le
autorità locali inaugureranno la seconda fontanella ad acqua frizzante nella regione della Valnerina.

La giornata offrirà anche diversi punti di degustazione, a base di specialità alimentari, oltreché numerosi stand di operatori locali, impegnati in azioni culturali ed
iniziative enogastronomiche.

Da non dimenticare la mostra dedicata alle opere del pittore locale Ferruccio Ramadori.

A chiudere le 24 ore la Notte tricolore: una serie di brani, eseguiti in piazza Urbani e dedicati alla ricorrenza dell’Unificazione nazionale, in cui onore rimarranno aperti tutti gli stand.

Domenica 13 offre, alla 10.30, la tavola rotonda “Tartufo ed antichi mestieri”, ospitata a Palazzo Poli, sede anche di un dibattito sull’area camper. Il giorno offre anche una sfilata di auto
d’epoca, anche se il cuore di “Il diamante nero” batterà alle 15.00. Per quell’ora, lo chef Fabio Ferretti e la sua squadra trasformeranno piazza Urbani in una grande cucina. Obiettivo:
realizzare la più grande frittata di tartufo al mondo, utilizzando così 1300 uova.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

www.scheggino.valnerinaonline.it

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento