Nutrimento & nutriMENTE

A Pasta di Gragnano: 7 chef di Campania per aiutare l’Emilia

A Pasta di Gragnano: 7 chef di Campania per aiutare l’Emilia

By Redazione

I maestri chef della Campania in aiuto dell’agroalimentare d’Emilia.

Questo lo spirito di “a Pasta”: una due giorni, sabato 23 e domenica, 24 che trasformerà Gragnano (Napoli) in centro vivo della cucina e della beneficenza.

A Pasta nasce dalla collaborazione di diversi attori: in primis, il Consorzio Gragnano Città della Pasta, poi Gazzetta Gastronomica, Caseificio 4 Madonne e Consorzio Parmigiano Reggiano.

La manifestazione ha diverse anime.

In primis, la solidarietà: le scosse del recente sisma hanno danneggiato più del 5% delle scorte del Consorzio Parmigiano reggiano, provocando gravi danni anche a strutture di
produzione, aziende e caseifici. Così, la i visitatori potranno acquistare Parmigiano Reggiano di 17 mesi al prezzo solidale di 15 Euro. Inoltre, parte dell’incasso verrà devoluta
all’associazione Agricoltori di Modena.

Inoltre, l’esaltazione della pasta. Gragnano è la città della pasta, e la due giorni vedrà così dibattiti, seminari e discussioni e laboratori di cucina su tale
antica tradizione.

Una schiera di addetti ai lavori, dai giornalisti agli chef, proporrà soluzioni e tecniche per preparare e cucinare la migliore pasta artigianale. La parte del leone sarà
ovviamente dei grandi pastifici.

A fare da padroni di casa, i pastifici artigianali della città: D’Apuzzo Sebastiano, Faella, Gentile, La Fabbrica della pasta, Le antiche tradizioni di Gragnano, Pastificio dei campi,
Pastificio Di Martino. Subito dopo, una selezione dei migliori forestieri:Pastificio Felicetti di Predazzo (TN) e il Pastificio Spinosi di Campofilone (FM). Le loro migliori creazioni si
sposeranno con i condimenti, specialmente il tradizionale ragu napoletano.

E poi, la competizione. A sfidarsi, 7 maestri chef locali: Angelina Ceriello (ristorante e’ curti, Sant’Anastasia, Napoli), Giulio Coppola (Ristorante La galleria, Gragnano), Michele De Leo,
Agostino Iacobucci (Hotel I portici, Bologna), Giuseppe Iannotti (Ristorante Kresios – Telese, Benevento), Antonio Pisaniello (Locanda di Bu, Nusco, Avellino), Raffaele Vitale (Casa del Nonno
13, Sant’Eustachio di Mercato San Severino.

Loro cucineranno pasta d’autore con Parmigiano solidale: 1500 porzioni, con il pubblico nella parte del giudice, chiamato a scegliere la pasta solidale più appetitosa.

Matteo Clerici

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: