A Natale ritornano le Pigotte dell’Unicef

A Natale ritornano le Pigotte dell’Unicef

Sarà ancora lei, la protagonista assoluta delle prossime feste natalizie: la Pigotta dell’UNICEF, la bambola di pezza realizzata da nonni e bambini, regalo di Natale speciale per
chi vuole aiutare l’UNICEF a salvare i bambini del mondo. In oltre 500 piazze d’Italia, per tutto il mese di dicembre, con una donazione minima di 20 euro, sarà possibile adottare una
delle migliaia di Pigotte e dare a un bambino in un Paese africano la possibilità di ricevere un kit salvavita ed essere assistito e curato nel corso della sua crescita.

Ogni Pigotta apre un cerchio di solidarietà che unisce chi ha realizzato la bambola, chi l’ha adottata e il bambino che, grazie all’Unicef, verrà inserito in un programma di
lotta alla mortalità infantile denominato “Strategia Accelerata per la sopravvivenza e lo sviluppo dell’infanzia”. Il pacchetto di interventi salvavita è costituito da:
vaccini contro difterite, pertosse e tetano; vaccini antipolio e contro il morbillo, capsule di vitamina A, sali per la reidratazione orale contro la diarrea acuta, antibiotici contro le
infezioni respiratorie acute; zanzariere trattate con insetticida per prevenire il rischio di malaria, oltre che l’assistenza alle madri durante la gravidanza e il parto.

Con l’iniziativa “Adotta una Pigotta”, la bambola di pezza, l’Unicef Italia ha raccolto, in dieci anni, più di 17 milioni di euro e salvato oltre 800.000 bambini in Africa e in
altri paesi in via di sviluppo. Anche quest’anno quindi per ogni Pigotta che troverà una casa, un bambino avrà la possibilità di vivere e crescere sano.

Testimonial d’eccezione dell’iniziativa è il famoso ballerino Kledi Kadiu.

Per avere informazioni su come partecipare all’iniziativa “Adotta una Pigotta” e sulle piazze che la ospiteranno è possibile chiamare il numero verde 800 745000 –
www.unicef.it/pigotta
Le Pigotte possono essere adottate anche on line sul sito www.prodottiunicef.it

Leggi Anche
Scrivi un commento