A Lugano si chiude il sipario di PiùGusto 2010: soddisfatti espositori, pubblico ed organizzatori

A Lugano si chiude il sipario di PiùGusto 2010: soddisfatti espositori, pubblico ed organizzatori

Anche la Svizzera sente la crisi, non è più il momento delle vacche grasse ma grazie ad Alberto Rota e Roberta Donadini di Isicom, che ci hanno dato fiducia, dal 18 di ottobre
alle ore 24 di oggi 12 dicembre è stata fatta una campagna banner in home page di Newsfood.com e diverse pagine interne che hanno dato ampia visibilità all’evento.

Nei cinquanta giorni di esposizione, il banner  di PiùGusto 2010 (misura 728×90) è stato cliccato 1.038 volte ed ha registrato 1.354.718 impression.
Un’area dedicata, qualche articolo ed una video intervista hanno completato l’opera. Doveroso precisare che ciò che viene pubblicato su Newsfood.com è subito indicizzato da 
Google e resta disponibile nel web per chi fa ricerche con parole chiave. Quindi ciò che viene pubblicato resta a disposizione ed è propedeutico per gli eventi successivi.

Pertanto ci fa piacere pensare che qualche visitatore sia andato a PiùGusto per merito di Newsfood.com
In momenti di crisi è doveroso ottimizzare le spese, scegliendo i mezzi pubblicitari che hanno dati certificati e che danno un vero ritorno
Pubblichiamo il comunicato stampa di chiusura e ci auguriamo di poter essere presenti nei prossimi eventi anche con la troupe TV.

(Comunicato stampa, Lugano, 13.12.2010)
PIÙGUSTO, IL SUCCESSO DELL’ECCELLENZA
Trionfo della manifestazione e grande partecipazione di pubblico: i golosi hanno avuto quel che si meritavano!

Lugano saluta PIÙGUSTO, il Salone Internazionale dell’eccellenza enogastronomica ed agroalimentare della Svizzera, che chiude i battenti della sua quarta edizione con un bilancio
più che positivo.
Ottima partecipazione di pubblico, sempre più affezionato alla manifestazione che, ogni anno in numero maggiore, porta in città prodotti di qualità assoluta, facendo
conoscere ad addetti ai lavori e curiosi il meglio del mercato enogastronomico internazionale.
Buona partecipazione anche di pubblico italiano, che in questa edizione più che mai ha potuto apprezzare il Made in Italy, presente in forza alla fiera e che continua a stupire per
varietà e qualità proposta. PIÙGUSTO ha rappresentato anche una vetrina d’eccellenza per i prodotti di casa nostra, con una intera sezione dedicata alle eccellenze ticinesi,
dai formaggi ai salumi ai dolci per arrivare ai vini ed ai distillati della nostra regione.

Il calendario di eventi,  incontri e degustazioni guidate ha riscontrato grande successo nella tre giorni luganese ricca di appuntamenti: dall’incontro dedicato ai problemi della celiachia,
alle degustazioni di vini biologici, distillati e pasta fatta in casa, gli espositori hanno potuto farsi conoscere meglio al pubblico con incontri ad hoc, facendo apprezzare tipicità e
sapori unici.

Anche la Regione Piemonte, presente con diversi produttori di nicchia, ha avuto il suo momento di gloria con la presentazione a stampa e visitatori di una delle sue eccellenze: la pera
Madernassa. L’incontro ha contato anche la partecipazione dell’assessore regionale al Turismo, Alberto Cirio, che ha dichiarato non casuale la scelta della vetrina di PIÙGUSTO per i
prodotti dell’eccellenza piemontese, che qui possono trovare un mercato nuovo e un’apertura per nuovi rapporti commerciali.

Spazio anche al resto del mondo, all’interno del percorso espositivo dedicato ai golosi: da Austria, Germania, Grecia, Norvegia, Francia e altri paesi, il Salone del gusto di Lugano si riconferma
un evento che piace agli espositori esteri. In questa edizione di PIÙGUSTO, infatti, il sapore ha parlato in 15 lingue diverse, proponendo una varietà di scelta enogastronomica
mondiale davvero notevole.

PIÙGUSTO rinnova l’appuntamento a tutti gli enogastronauti al prossimo anno, per l’edizione numero 5 che ha già diverse novità in cantiere, contando di bissare il successo di
quest’anno, per un salone che si candida a diventare un appuntamento tra i più attesi dai golosi e dai curiosi della Svizzera intera.

Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento