25 Maggio 2011 Webinar Barilla CFN TALKS

25 Maggio 2011 Webinar Barilla CFN TALKS

60 minuti di approfondimento e dibattito dedicati a un tema importante ed attuale da esplorare grazie ai massimi esperti a livello mondiale e alla continua interazione con il pubblico. Questo
è BCFN TALKS, un nuovo modo di affrontare i temi del mondo dell’alimentazione e della nutrizione scelto dal BCFN nel proprio percorso di analisi e condivisione della conoscenza. Le tavole
rotonde in programma saranno trasmesse su questa pagina web, dalla quale è possibile anche inviare
domande ai relatori.

Accesso al cibo
Le nuove sfide geopolitiche ed economiche

Crisi del settore agricolo, scarsità idrica, cambiamento climatico e infestazioni di agenti patogeni potranno ridurre l’attuale produzione agricola, e questo è allo stesso tempo
causa e conseguenza dell’aumento, avvenuto in questi anni, dei prezzi delle materie prime agro-alimentari.
Quali, a livello internazionale, gli strumenti di governance da applicare per garantire accessibilità, sostenibilità e qualità al cibo che mangiamo? Come può il cibo
smettere di essere un prodotto per diventare finalmente un diritto.

Perchè ne parliamo?

Secondo la FAO, nel 2010 il numero di persone che nel mondo soffrono la fame è arrivato a  925 milioni, il 13,4% della popolazione mondiale. E il 98% di chi è denutrito vive
nei Paesi in via di sviluppo, mentre il mondo occidentale soffre del problema opposto – le cifre parlano di almeno 1 miliardo di persone in sovrappeso nel mondo.

L’aumento della popolazione mondiale – che secondo le stime recenti, nel 2030 raggiungerà gli 8 miliardi di persone, e i 9 miliardi nel 2050 -, oltre all’affacciarsi sul mercato dei
consumi di popolazioni prima escluse e a gap strutturali nella distribuzione dei redditi, rendono l’accesso al cibo una delle sfide più urgenti che il mondo si troverà ad
affrontare nei prossimi anni.

 

E il problema deve essere affrontato da due differenti punti di vista: da un lato, la sicurezza alimentare si traduce nell’esigenza di garantire disponibilità di cibo per una popolazione
in continua crescita, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo. Dall’altro, vanno garantite anche la qualità e la sicurezza del cibo prodotto e distribuito.

E’ per questo che la Food Security deve essere affrontata contemporaneamente su diversi fronti: quello economico, quello ambientale e quello geopolitico.

Le domande

Per favorire il dibattito e garantire la massima interazione possibile con il pubblico, il webinar ruota intorno a tre domande sugli aspetti più importanti del tema di volta in volta
trattato. I relatori si confronteranno su ognuna di esse secondo il modello della tavola rotonda, e al termine del dibattito risponderanno alle domande poste dal pubblico che segue la
diretta.

Il position paper

Il BCFN ha pubblicato un position paper dedicato interamente al tema dell’accesso al cibo. Scaricarlo in formato pdf.

 
David Dawe (Speaker)
David Dawe è Senior Economist presso la Agricultural Development Economics Division dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO).
Conduce studi e
ricerche sulle politiche agricole e alimentari da oltre 20 anni, soprattutto con riferimento alle economie asiatiche e dei produttori mondiali di riso. 
Ha trascorso gran parte della sua
carriera professionale nel Sud-Est asiatico, avendo lavorato per l’Harvard Institute for International Development in Indonesia, l’International Rice Research Institute nelle Filippine, e presso
la sede regionale della FAO per l’Asia e il Pacifico in Thailandia prima di trasferirsi presso la sede centrale della FAO a Roma.
Ha pubblicato numerose ricerche nelle aree del commercio e
dei mercati, delle politiche dei prezzi interni, della produzione e delle risorse naturali (gestione di fertilizzanti e risorse idriche, clima) e della nutrizione. Ha conseguito un Dottorato in
Economia presso la Harvard University.

STEVEN SCHONBERGER (Speaker)
Steven Schonberger è Regional Economist per l’Africa Occidentale e Centrale del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD). In questo ruolo, è responsabile delle analisi
dei trend a livello regionale, così come della condivisione delle lezioni apprese da esperienze regionali e globali, a supporto della progettazione e realizzazione delle azioni di sostegno
finanziario e politico attuate dall’IFAD per contrastare la povertà rurale.
In tempi recenti, ha posto all’IFAD particolare enfasi sullo sviluppo di partenariati pubblico-privati a
sostegno delle piccole aziende agricole. È stato inoltre un autore-chiave del gruppo di lavoro che ha redatto l’accordo quadro “U.N. – Bretton Woods Comprehensive Framework for Action” in
risposta alla crisi globale dei prezzi alimentari.
Prima di entrare a far parte dell’IFAD, Steven Schonberger ha lavorato alla World Bank, dove si è occupato di project lending e
studi tecnici su una vasta gamma di aree (tra cui agricoltura, ambiente, infrastrutture, macro-economia, smobilitazione e sviluppo del settore privato) in Asia (in particolare, cinque anni in
Cambogia), America Latina e Africa.
È autore e co-autore di numerose pubblicazioni nel campo della micro-finanza e finanza rurale, della povertà rurale, della riforme agrarie e
della gestione delle risorse naturali, ed ha tenuto conferenze e partecipato a diversi gruppi di lavoro di alto livello, tra cui l’ Economic and Social Council dell’ONU e la Carnegie
Foundation.
Ha avuto anche esperienze di lavoro nell’industria agroalimentare nello Stato americano della California, così come con organizzazioni non governative negli USA e in
Africa. Steven Schonberger si è laureato presso l’Università della California a Berkeley e Davis.

Andrea Boltho (La voce del BCFN)
è stato, dal 1977 al 2007, Fellow e Tutor di Economia al Magdalen College della University of Oxford, di cui è attualmente Emeritus Fellow. Le sue aree di specializzazione
comprendono l’economia internazionale, la politica economica e la macroeconomia applicata. Nel 1966 ha iniziato la sua carriera professionale presso l’OCSE nel Dipartimento di Economia e
Statistica, ove è stato altresì curatore della pubblicazione “Economic Outlook”.

Nel 1973-74 è stato ricercatore presso l’Economic Planning Agency del Governo
giapponese a Tokyo.

È stato Visiting Professor presso il Collège d’Europe a Bruges, presso le Università di Venezia, Torino, Parigi, Siena e Roma – Tor Vergata, il
Bologna Center della Johns Hopkins University, l’International University of Japan e l’INSEAD.

È stato consulente della Banca Mondiale e ha svolto attività di ricerca con
l’Ente Einaudi. È stato membro del Consiglio accademico dell’istituto IFO di Monaco di Baviera e ha collaborato con grandi gruppi internazionali, tra i quali ABB, Arthur Andersen, FIAT,
Generali, IBM, KPMG, Pirelli e Siemens. È Director di Oxford Economics ed è stato Consigliere di Amministrazione di Finmeccanica.

É autore di numerose
pubblicazioni tra le quali libri sulle economie europee e giapponesi.

Dopo aver conseguito la maturità in Italia ha compiuto i suoi studi universitari presso la London School of
Economics e le Università di Oxford e di Parigi.

Alex Thomson (Moderatore)

Alex Thomson è presentatore e corrispondente di Channel 4 News, l’unico programma britannico di approfondimento in prima serata.
Spesso relatore in conferenze e summit nazionali e internazionali in Gran Bretagna e in tutto il mondo, Alex Thomson è stato anche per molti anni moderatore al CIES – oggi il Consumer Good
Forum – e all’ECR – Efficient Consumer Response. Grazie a queste esperienze ha potuto maturare una notevole esperienza nelle tematiche relative alla produzione, all’offerta e alla distribuzione
del cibo.
Alex Thomson è inoltre coinvolto in alcuni dei principali corsi universitari di giornalismo; è Visiting Lecturer presso l’Università di Cardiff ed è Honorary Fellow
presso il Falmouth College of Journalism.

Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento