20 anni dalla morte di Enzo Tortora, il ricordo di Veltroni

«Vent’anni fa se ne andava, ucciso da un tumore e dalla tragica vicenda di cui era stato vittima Enzo Tortora. Il suo nome – anche a così grande distanza di tempo – basta a
ricordarci di quanto la giustizia sia importante e delicata. Lui impiegò anni a veder riconosciuta la sua piena innocenza dopo una lunga detenzione.

Enzo Tortora era un uomo di cultura, innovativo attento, che seppe combattere contro l’ingiustizia facendo del suo caso anche un segnale di allarme politico e sociale sulla delicatezza dei
meccanismi giudiziari e sul rischio di errori e persecuzioni. E’ importante ricordarlo ancora oggi e impegnarsi, ognuno per la sua parte, perché i problemi e i rischi svelati da quella
vicenda non siano dimenticati ma anzi affrontati e risolti». Lo ha dichiarato Walter Veltroni, segretario del Partito democratico.

Leggi Anche
Scrivi un commento