Maroni: «Questo giorno di festa coincide con l'inizio della XVI Legislatura Repubblicana»

Le celebrazioni per il 156° anniversario della Polizia di Stato, occasione per ricordare i poliziotti che hanno perso la vita nello svolgimento del loro lavoro, hanno avuto inizio questa
mattina a piazza del Popolo, a Roma, con la cerimonia inaugurale.

Presenti il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il ministro dell’Interno Roberto Maroni e il capo della Polizia Antonio Manganelli che hanno consegnato onorificenze e medaglie
d’oro, al valore e al merito, ai poliziotti che si sono distinti in servizio e ai familiari dei caduti della Polizia di Stato.

«Questo giorno di festa – ha osservato il ministro Maroni – coincide con l’inizio della XVI Legislatura Repubblicana e la formazione di un governo che ha ricevuto un ampio consenso ed un
chiaro mandato dai cittadini elettori: garantire a tutti più sicurezza».
Il ministro ha infatti ribadito nel suo intervento che «sul tema della sicurezza il Paese pretende risposte immediate ed efficaci, e chiede a tutte le forze politiche, di maggioranza e di
opposizione, di collaborare per la soluzione dei problemi che affliggono le nostre comunità».

Ogni questura organizza iniziative locali, per sabato 17 maggio, mentre tre giorni di cerimonie, manifestazioni, esibizioni e stand animeranno piazza del Popolo a Roma, fino al 18 maggio 2008.
La seconda piazza romana coinvolta quest’anno nelle celebrazioni è Largo Agosta, nel popolare quartiere Tor de Schiavi. La festa viene celebrata nelle piazze ed è aperta a tutti
coloro che vogliono conoscere più da vicino il lavoro di uomini e donne della Polizia di Stato e i mezzi attraverso i quali svolgono la loro attività.

Per tre giorni si può passeggiare tra gli stand a piazza del Popolo e largo Agosta per visitare gli spazi dedicati ai reparti, alle specialità, alle sale operative e assistere
alle esibizioni dei cinofili, degli atleti della Fiamme oro e di altre specialità della Polizia di Stato. Sarà possibile divertirsi a scalare la parete di roccia assistiti dai
poliziotti esperti di montagna, visitare l’interno dell’elicottero (quest’anno un Agusta A 109 Nexus) e ammirare da vicino la volante del mare. La polizia stradale grazie ad una sorta di
video-gioco interattivo (Dee-Dee) permetterà ai ragazzi maggiorenni di verificare i tempi di reazione, la capacità di coordinamento e le condizioni neuro-psicomotorie del
conducente grazie agli impulsi sul pulsante «nunchuck» (una specie di joystick). Per gli amanti delle moto sarà possibile anche farsi fotografare vicino alla moto Guzzi, e la
foto sarà stampata in tempo reale. In piazza Agosta ci sarà una pista di sci da fondo dove i ragazzi potranno mettersi gli sci ai piedi e cimentasi in questo sport e la vasca dove
si esibiscono i sommozzatori del Centro nautico di La Spezia.

Leggi Anche
Scrivi un commento