Danilo Spinoglio, Vini da Sala, a Vinitaly 2016 (video)

Danilo Spinoglio, Vini da Sala, a Vinitaly 2016 (video)

12 aprile 2016, Verona 50° Vinitaly

Intervista di Giuseppe Danielli, Direttore e Fondatore Newsfood.com

Danilo Spinoglio:
Alcuni comuni del Monferrato, tra cui il nostro ( Sala Monferrato ) sono stati nominati dall’ UNESCO
 Patrimonio dell’Umanità. La nomina è arrivata da Doha, in Qatar, dove l’Unesco ha decretato ufficialmente l’ inserimento del distretto vitivinicolo piemontese nella “World Heritage List”, ovvero l’elenco dei luoghi più belli del mondo. Con questo sono 50 i siti italiani, e il nostro è il primo al mondo che riguarda un’area dedicata interamente al vino.

Il riconoscimento sul nostro territorio è legato alla presenza degli INFERNOT.

Gli INFERNOT  sono piccole cantine scavate nel tufo o “Pietra da Cantoni” ubicati normalmente sotto le abitazioni. Sono vere e proprie opere d’ arte, capolavori architettonici, nati dalla tradizione e dal sapere contadino, realizzati nei lunghi inverni, non da semplici cavatori ma da scultori Monferrini, veri artisti rimasti anonimi nella quasi totalità dei casi.

Molti sono gli infernot presenti sul territorio, 47 sono quelli censiti a partire dal 2002 dall’ Ecomuseo della Pietra da Cantoni

link di seguito al sito ufficiale dell’UNESCO

 

 

Nel Cuore del Monferrato Casalese, in una cornice di verdi colline vitate, domina il paesaggio la Cascina Narzo, circondata da rinomati vigneti; padri dei grandi vini tipici del Monferrato.

Vini resi nobili non solo dalla combinazione dei fattori clima, terreno, vitigno, ma anche dal costante impegno dell’uomo che segue con passione ogni fase del ciclo vegetativo dalla potatura all’imbottigliamento. Fatica fatta a testa alta quella di chi crede fermamente nel proprio prodotto alla ricerca dei massimi livelli qualitativi.

La qualità nasce dal vigneto e si realizza in cantina con vini carichi di passione e di vita, testimoni della natura madre generosa che fa vegetare e produrre il tralcio svernante, trasforma il mosto in vino, prelibato nettare, protagonista degli attimi più felici della vita dell’uomo che riesce a trasmettere sentimenti ed emozioni.”

www.danilospinoglio.it

 

Danilo Spinoglio
Cascina Narzo 22 15030
Sala Monferrato (AL)
Tel. 0142-486225
e-mail info@danilospinoglio.it
partita IVA 01773030067

Redazione Newsfood.com

 

Paolo Massobrio, “GuidaCriticaGolosa 2008” Le Guide di Papillon (Edizioni Comunica)
Nel 1997 l’appena ventenne Danilo Spinoglio, neo-enotecnico, concretizzò il sogno d’infanzia di dar sfogo alla propria passione vinicola, buttandosi a capofitto nel mondo della vite e del vino del Monferrato Casalese, sulle colline attorno a Sala Monferrato. Grazie al coraggio e alla ferma fiducia nelle potenzialità dei vini del Monferrato, i suoi primi campioni subito ricevettero ampi consensi. Ciò incoraggiò il perseguimento dei massimi livelli qualitativi.
Il buon bere, tra cantine e vini con Paolo Massobrio (Edizioni La Stampa)
“Il Barbera del Monferrato 2002 è il sorprendente vino prodotto a Sala Monferrato da Danilo Spinoglio. Vino dal colore rosso rubino vivo, colpisce per la freschezza estrema dei profumi che ricordano ciliegie e fragole. In bocca è rotondo, fresco, equilibrato, ricco e di buon corpo. Una barbera per lo più sconosciuta, ma di buon livello. ”

SPINOGLIO, UN BARBERA DA INTENDITORI
“Sul dépliant dell’azienda di Sala frasi che rivelano un vero culto per il vino. E ora punta anche sulla Francia e la Germania”.
Speciale I nostri sapori – La Stampa, mercoledì 8 marzo 2000
“…Vigneti ultratrentenni, che producono uve di ottima qualità elevate in vino nella adiacente cantina. L’azienda è dotata di un’accogliente e caratteristica sala degustazione, tempio di Bacco, luogo caldo e suggestivo per meglio assaporare il frutto di queste terre.”
Bruno Gambarotta, “Mangiare e bere in Piemonte & Valle d’Aosta”

Leggi Anche
Scrivi un commento