Zucchero, UILA: «si alla riconversione dello stabilimento Eridania-Sadam di Russi»

Roma – Nella tarda serata di ieri è stato firmato presso il Mipaaf l’accordo di riconversione per l’ex zuccherificio Eridania-Sadam di Russi (Ravenna), ne dà notizia il
segretario nazionale della UILA-Uil Tiziana Bocchi che spiega: “il progetto che punta a realizzare un polo per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili si aggiunge al
potenziamento dell’attuale attività di confezionamento zucchero nonché all’impegno di realizzare un’attività di colture in serra, determinando così il pieno
reimpiego di tutti i lavoratori”.

“Si tratta di un risultato importante – ha proseguito Bocchi – ottenuto dai lavoratori e da Fai, Flai e Uila che, per difendere il proprio futuro lavorativo e offrire una nuova
possibilità di sviluppo al territorio, hanno dovuto combattere contro gravi e pretestuose strumentalizzazioni da parte sia di comitati ambientalisti che di alcune associazioni agricole.
L’accordo di riconversione si aggiunge agli altri 9 già firmati. Un percorso lungo e a tratti molto difficile che dovrà portare, entro il mese di dicembre, al perfezionamento
degli accordi ancora mancanti per 4 stabilimenti, anche al fine di garantire la proroga degli ammortizzatori sociali indispensabili per accompagnare la concreta realizzazione dei progetti”.

Leggi Anche
Scrivi un commento