Zapatero confermato alla guida della Spagna

La Spagna ha scelto ancora José Luis Zapatero. Le elezioni politiche, infatti, confermano nettamente il leader socialista alla guida del governo: il suo partito avanza di qualche
posizione rispetto alla scorsa tornata elettorale, raggiungendo i 169 seggi, ad un soffio dalla maggioranza assoluta. Meglio rispetto al 2004, anche il partito dell’avversario, il popolare
Mariano Rajoy, che ottiene 154 seggi.

Un doppio exploit ai danni dei piccoli partiti. L’affluenza alle urne, in un clima difficile dopo l’attentato dell’Eta al consigliere comunale socialista Carrasco, è stata alta: ha
votato oltre il 75% degli aventi diritto. «Governerò per tutti ma soprattutto per coloro che non hanno tutto», ha spiegato il premier Zapatero, mentre in tutta la Spagna e
soprattutto davanti alla sede madrilena del suo partito, partivano i festeggiamenti dei suoi sostenitori, durati tutta la notte. Soddisfatto anche Rajoy che dice: «siamo il partito che
è aumentato di più in seggi e voti».

Leggi Anche
Scrivi un commento