Zaia: «Il vino è la migliore sintesi dei nostri territori»

«Territorio, identità: il vino rappresenta la migliore sintesi dei nostri territori, questa di Cantine Aperte è una grande esperienza culturale e promozionale del vino
italiano, che avvicina i consumatori, soprattutto i giovani, al mondo della vitivinicoltura».

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia commenta con queste parole l’iniziativa «Cantine Aperte» del Movimento Turismo del Vino, che si terrà
domani, domenica 25 maggio. Un evento che, anche quest’anno, consentirà agli amanti del buon bere e ai semplici curiosi di visitare le cantine d’Italia, per conoscere da vicino il vino,
chi lo produce e l’ambiente in cui esso nasce e da cui trae le sue caratteristiche.

«E’ un’occasione unica – ha commentato il Ministro Zaia – per promuovere il vino italiano, dimostrando, con l’evidenza dei fatti, la passione, l’impegno e la serietà delle imprese
che lavorano nel settore. Ma è anche un momento formativo importante, che servirà ad avvicinare i giovani ai prodotti di eccellenza dei nostri territori, aiutandoli a conoscere le
mille realtà enogastronomiche italiane. Agli organizzatori e ai produttori coinvolti, che lo scorso anno furono più di 800, non può che andare il mio più sincero
augurio di buon lavoro».

Leggi Anche
Scrivi un commento