«World Harmony Run»: una corsa per l'armonia tra i popoli

Roma – La corsa World Harmony Run, che coinvolgerà oltre un milione di persone in tutto il mondo, ha preso oggi l’avvio dalla sede della FAO a Roma con una cerimonia a
cui hanno partecipato tra gli altri il Direttore Generale Aggiunto della FAO, James Butler, il Presidente di World Harmony Run, Salil Wilson, l’ambasciatrice UNICEF Tegla Loroupe, la prima
atleta africana a vincere la maratona di New York, e l’ambasciatrice di buona volontà della FAO Gina Lollobrigida.

Istituita nel 1987 dal leader spirituale ed attivista Sri Chinmoy per promuovere la pace nel mondo, la World Harmony Run è oggi la staffetta podistica più lunga al mondo: la corsa
abbraccia e unisce oltre 100 nazioni in ogni continente e porta di città in città una fiaccola di tipo olimpico. La partecipazione è libera e gratuita, l’andatura è
di circa 6 min. al chilometro e si possono percorrere poche centinaia di metri o intere tappe. La World Harmony Run, è un evento non profit organizzato interamente da volontari, e
coinvolge soprattutto i giovani e le scuole.

«Per la FAO unire lo sport all’impegno per lo sviluppo è una tradizione di vecchia data», ha detto il Direttore Generale aggiunto della FAO James Butler intervenendo alla
cerimonia d’apertura. «Da alcuni anni la FAO organizza per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione la corsa «Run For Food», per sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sul
problema della fame nel mondo. Quest’anno Run for Food si terrà domenica 19 ottobre 2008».

Per un periodo di sette mesi squadre organizzate a staffetta porteranno la torcia della corsa attraverso 100 paesi, coprendo oltre 24.000 km (49 paesi nella sola Europa), e coinvolgendo anche
Nord Africa, Australia e Stati Uniti «per dimostrare che il mondo è una famiglia per la cui sopravvivenza, pace e armonia sono essenziali», ha affermato uno degli
organizzatori dell’evento, Stefano Cenni.

Dopo la cerimonia d’apertura presso la FAO dove sarà accesa la torcia, i corridori procederanno verso il Colosseo fino al Campidoglio e da lì copriranno tra i 100 ed i 150 km al
giorno in squadre di 10/12 volontari, fermandosi in città e paesi di tutta Europa per arrivare alla tappa finale a Praga il 6 ottobre.

Due automezzi seguiranno le squadre di corridori, mentre porteranno la torcia da una città all’altra; si prevede che ogni corridore percorrerà circa 10 km al giorno. In base alle
edizioni precedenti si prevede che ogni giorno vi saranno in media 500 scolari ad assistere alla gara, che coinvolge gruppi municipali, scuole e associazioni atletiche.

Per maggiori informazioni sulla World Harmony Run e sull’andamento della corsa, vedere la sezione «News from the road» sul sito www.worldharmonyrun.org

Leggi Anche
Scrivi un commento