Wine Show, la vincitrice di “Giornalista per un giorno” è Manuela Olivero di Grugliasco

Wine Show, la vincitrice di “Giornalista per un giorno” è Manuela Olivero di Grugliasco

Alla domanda: – “perchè ha scelto di partecipare al concorso ‘Giornalista per un giorno’ ?”
La risposta è stata semplice e schietta: -“curiosità e approfittare di un’occasione, mettermi in gioco anche in un’attività del tutto nuova”.
Manuela è un’impiegata, per un giorno ha potuto visitare gli stand, ha degustato vini e parlato di Vino  con chi li produce e con chi li sa far conoscere ed apprezzare.
La redazione di Newsfood.com ha scelto di premiare l’articolo di Manuela perchè è fresco, sincero e genuino come il buon vino, quello fatto con l’uva. Brava Manuela, ti aspettiamo
al prossimo Wine Show.

Ecco l’articolo di Manuela:
Torino Lingotto, 27 ottobre
Ieri si sono spenti i riflettori su Wine Show: il nuovo salone del vino di Torino, un connubio di luci, colori, sapori, aromi.
L’edizione di quest’anno ha avuto, come filo conduttore, “il vino quotidiano e il bere consapevole”.
I veri protagonisti di questa kermesse sono le centinaia di produttori provenienti da tutte lo lo “stivale” che hanno messo in mostra il loro gioiello: il vino.
Tra una degustazione guidata e l’altra si sono ascoltate storie di un territorio, della sua tradizione e del lavoro di chi produce vino da sempre, con passione.
Come l’azienda agricola di Serra Claudio di AglianoTerme che ha proposto i suoi vini rossi piemontesi,  in particolare la Barbera d’Asti.
La produzione segue metodi tradizionali e nella vigna ogni lavoro,  dalla potatura alla vendemmia, viene curata con una particolare attenzione per ottenere uva dalle caratteristiche
superiori.
Io ho degustato la Barbera del Monferrato di colore rosso rubino, di profumo intenso, di delicato aroma con speziati talvolta floreali.
Spettacolare degustazione dedicata ai vini Brut del Trentino, presso lo stand TrentoDoc: in ogni sorso un’emozione. Il colore dorato e la sensazione di grande freschezza che ne esaltano il
complesso aromatico.
Infine non dimentichiamo il grande Moscato d’Asti ambasciatore di qualità e raffinatezza anche sui mercati internazionali.
Qualità da sempre tutelata e ricercata a partire dalle uve dorate con gradazioni, acidità ed aromi eccezionali.
Per chi desidera ampliare la propria conoscenza enologica e dare un senso alla propria passione è possibile iscriversi ad un corso da sommelier per educare i consumatori ad apprezzare il
vino con moderazione e senso di responsabilità.
Intendere il vino non solo come bevanda ricca di gusto e piacere ma anche fonte di salute e di potenzialità preventiva.
Arrivederci al prossimo salone del vino 2011.

Manuela Olivero
Grugliasco (to)
Vincitrice del concorso “Giornalista per un giorno”
di Newsfood.com
Torino Lingotto Wine News 2009

Leggi Anche
Scrivi un commento