Oranfrizer festeggia il suo 18° anno di export in Giappone

Oranfrizer festeggia il suo 18° anno di export in Giappone

Oranfrizer in occasione del Wine & Gourmet di Tokyo, dal 13 al 15 Aprile, festeggia il suo 18° anno di esportazione in Giappone, un traguardo costruito, anno dopo anno, con attività che hanno sempre mantenuto molto alto il livello di percezione qualitativa del made in Italy nel mercato nipponico. I prodotti principalmente esportati sono le spremute fresche di agrumi che dalla Sicilia giungono fino in Asia in ogni periodo dell’anno. Ad oggi le referenze di succhi 100% NFC introdotte sono ben otto: Arancia Rossa di Sicilia IGP, arancia rossa convenzionale, arancia rossa biologica, mandarino, limone e mix di agrumi biologici, tutti di origine siciliana ovviamente.

Dal 1998 ad oggi, l’esportazione di Oranfrizer in Giappone ha avuto una crescita esponenziale: la leader degli agrumi siciliani da pioniera è partita da zero e dopo quattro anni ha raggiunto la commercializzazione di quasi 500 mila succhi , nel 2006 l’export in Giappone ha superato un milione di prodotti esportati, da allora in poi il trend ha iniziato a stabilizzarsi con lievi oscillazioni dovute anche all’ingresso di alcuni competitor.

Per ampliare questo network Oranfrizer nell’ambito del progetto “Delicious – Freshness from Europe” sarà presente al Wine & Gourmet. Quello di Oranfrizer sarà il più esteso spazio espositivo tra quelli del padiglione Italia. Questo evento è organizzato da Koelnmesse Pte Ltd ed è integrato ad altri eventi concomitanti come FABEX, Dessert, Sweets, Bakery & Drink Festival, PB-OEM, Japan Meat Industry Fair, Japan Noodles Industry Fair e Halal Market Fair, che tutti insieme fanno gravitare su Tokyo una grande attrazione. Il Wine & Gourmet rappresenta uno degli incontri più rilevanti del settore food&beverage, al suo interno da sette anni si moltiplicano e si favoriscono gli scambi tra l’Asia e gli importatori del settore alimentare di tutto il mondo.

Oranfrizer

Oranfrizer

“I consumatori giapponesi continuano a chiedere cibo e servizi di alta qualità. I nostri programmi e gli eventi collaterali, i seminari, le degustazioni e i workshop nel tempo si sono evoluti con l’espansione della domanda– spiega Mr. Michael Dreyer, vicepresidente di Koelnmesse Pte Ltd– Abbiamo creato un’area dedicata all’importazione in cui le aziende in cerca di distribuzione in Giappone potranno avere l’opportunità di connettersi direttamente con gli importatori interessati al loro business”.

Sono previsti oltre 75 mila visitatori (dato dell’edizione 2015), dei 15 padiglioni tematici, sono 8 quelli dedicati ai paesi: Georgia, Germania, Italia, Spagna, Portogallo, Tailandia, Sud Africa e Australia. Nel padiglione Italia saranno presenti 10 brand che come Oranfrizer si espongono al grande network commerciale giapponese per ampliare il loro business.

Oranfrizer, che nel 2007 ha ricevuto il “Grappolo d’Oro” proprio per le sue azioni nel mercato giapponese, non ha mai smesso di cercare nuovi punti di contatto nel Paese del sol Levante, investendo molto in progetti di promozione, di comunicazione e di ricerca per potenziare la sua presenza. Oltre alle spremute, sono state esportate anche arance fresche, l’indisponibilità di tratte di collegamento navale dirette tra l’Italia e il Giappone limita molto l’export del prodotto fresco; il transit-time per via marittima supera i 40 giorni, l’unica alternativa per esportare arance e altri agrumi freschi è il trasporto per via aerea, molto costoso.

Più frequente è l’export di agrumi frozen, Oranfrizer destina da 8 anni alle industrie pasticcere giapponesi l’intera gamma di agrumi siciliani a – 18 °C, in Giappone vengono utilizzati per la creazione di ingredienti di altissima qualità per il food service di alto livello. I prodotti finali a base di arancia rossa, mandarini, arance bionde, limoni, e pompelmi sono percepiti come specialità molto preziose, gli importatori ne valorizzano la provenienza e la qualità delle materie prime e li posizionano in una fascia di mercato top.

Nessun limite invece per il trasporto dei succhi 100% NFC frozen. Dal loro esordio in Giappone nel 1998 hanno progressivamente ritagliato delle nuove fette di mercato, sono state posizionate sia nella grande distribuzione organizzata che nel canale horeca.

Oranfrizer

Oranfrizer

Tutte le attività realizzate in Asia hanno visto il confronto e la costituzione di team di esperti italiani e giapponesi, dalle indagini in campo nutrizionale sul fabbisogno di sostanze antiossidanti nella popolazione giapponese ai cooking seminars pensati per far conoscere ai consumatori le caratteristiche degli agrumi di origine siciliana. Sono stati realizzati eventi con bar-tender e chef giapponesi incuriositi dall’uso dell’arancia pigmentata e del suo succo naturalmente rosso per la preparazione di cocktail innovativi e piatti interculturali, occasioni che spesso hanno visto l’incontro tra il gusto siciliano e quello autoctono giapponese con degustazioni e attività sensoriali sempre utili per testare e monitorare il gradimento dei consumatori. I piani di comunicazione, che da sempre supportano l’export, sono stati soprattutto focalizzati a rendere riconoscibile il brand, l’origine del prodotto e il binomio “salute e gusto” che si concretizza nell’arancia rossa siciliana, inconfondibile al palato è molto ricca in Vitamina C e antocianine, sostanze radicali importanti per il benessere dell’organismo.

La rotta verso il Giappone è una delle più importanti per Oranfrizer che trova dentro questo mercato una fetta importante del suo target ideale, cioè un’ampia presenza di consumatori con una spiccata attenzione verso l’alimentazione sana, moderna e di alta qualità

Chiara Danielli
Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento