Wine Food Festival: 16 fine settimana dedicati alle eccellenze enogastronomiche emiliano romagnole

Wine Food Festival: 16 fine settimana dedicati alle eccellenze enogastronomiche emiliano romagnole

Sono recentemente saliti a 38, con l’ingresso dell’Agnello del centro Italia e del  Salame Felino, i prodotti IGP (indicazione Geografica Protetta) dell’Emilia Romagna, confermando la
regione come una delle culle italiane della tipicità.

E per andare alla scoperta di questi gioielli, dal Prosciutto di Parma al tartufo, passando per il Formaggio di Fossa, Sangiovese e Lambrusco, Pesce Azzurro dell’Adriatico, e finendo con la
“popolarissima” piadina romagnola, niente di meglio che sedersi ad uno dei tanti appuntamenti (ben 27 quest’anno) del Wine Food Festival 2013, il cartellone enogastronomico regionale promosso
dagli Assessorati all’Agricoltura e al Turismo in collaborazione con Apt Servizi Emilia Romagna (www.winefoodfestival.it).

Giunta alla sua quinta edizione, la manifestazione, che lo scorso anno ha richiamato in regione oltre un milione e mezzo di “foodies” (gli appassionati di cibo) e turisti del gusto, si
aprirà quest’anno nell’ultimo fine settimana di agosto (30 agosto – 1 settembre) per concludersi a metà dicembre.

Per 16 weekend consecutivi si succederanno, tra l’Emilia e la Romagna, sagre, mostre mercato, fiere e degustazioni dedicate alle eccellenze enogastronomiche della regione, ospitate in alcune
delle località più belle e suggestive, dalle città d’arte alle località balneari, passando per borghi antichi e paesi montani.

Ce n’è per tutti i gusti, dalla Coppa Piacentina Dop all’Anguilla di Comacchio, dai Formaggi di Fossa di Talamello e Sogliano sul Rubicone al Fungo Porcino di Borgotaro Igp, dal Sale Dolce
di Cervia a Sangiovese, Lambrusco e vini piacentini, passando per tartufo bianco e nero, Parmigiano Reggiano, Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, Olio extravergine d’oliva di Coriano e
Brisighella, Mortadella Bologna e Prosciutto di Parma: una festa del gusto lunga tre mesi.

 E per godersi al meglio i singoli appuntamenti, andando anche alla scoperta del territorio e dei produttori locali, gli operatori turistici hanno messo a punto speciali pacchetti soggiorno
ad hoc, all’insegna di convenienza e praticità, facilmente consultabili sul sito www.winefoodfestival.it.

 

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento